Tutte le sfaccettature del desiderio nella IX edizione del Taobuk

Tutte le sfaccettature del desiderio nella IX edizione del Taobuk

di Fausta Testaj

Dal 21 al 25 GIUGNO riapre i battenti TAOBUK arrivato alla IX EDIZIONE che quest’anno ha come Tema :”IL DESIDERIO”. Presieduto e diretto da ANTONELLA FERRARA sostenuto ormai da tre anni dalla Regione Sicilia, oggi rappresentata dall’On. Nello Musumeci ed in conferenza stampa dal suo ass. al Turismo e spettacolo S. Pappalardo, dall’attuale Sindaco di Taormina M. Bolognari che metterà a disposizione la città per gli eventi di questo Festival e dall’Assesorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana.

Oltre alla letteratura, questa manifestazione, sposa tutte le arti figurative insieme alla musica, l’attualità e la grande cucina.TAOBUK ospiterà più di 300 ospiti che declineranno il desiderio in tutte le sue sfaccettature: è stata scelta questa tematica perchè il Desiderio è la spinta propulsiva di ogni azione umana. Del resto la letteratura non è altro che la voglia di ascoltare e narrare una storia.

Sabato 25 Maggio è già stato conferito, al Cortile Platamone di Catania, Il Premio Sicilia, giunto alla III Edizione,il premiato è stato lo scrittore spagnolo Javier Cercas, considerato la coscienza civile della Spagna una delle voci più alte della letteratura contemporanea che intervistato dal giornalista del Corriere della sera Andrea Nicastro ha analizzato costruttivamente quello che è successo in Spagna in particolare ed in Europa in generale manifestando le sue preoccupazioni ed affermando che :”l’Unione Europea è l’unica utopia ragionevole che gli europei hanno inventato, è una necessità, però forse non tutti siamo preparati per avere questo privilegio”.

Una targa è stata data anche al cantore di storie siciliane Mario Incudine che ha concluso la serata esibendosi con il suo quartetto.Tornando alle giornate taorminesi una delle più importanti sarà il 22 Giugno quando al T. Antico di Taormina alle 21,30 ci sarà la consegna dei TAOBUK AWARDS,serata che andrà in onda su RAI 3 il 13 luglio e che sarà ricca di ospiti: 2 grandi scrittori brittanici contemporanei che riceveranno il TAOBUK AWARDS for Literary Excellence : Ian McEwan e Jhumpa Lahiri(di origine bengalese)Il TAOBUK AWARDS verrà conferito al regista M. Bellocchio(sezione cinema) reduce da 13 minuti di applausi al Festival di Cannes per il suo film :”IL TRADITORE”, S.Cristicchi e N. Zilli oltre ad essere premiati faranno un concerto accompagnati dall’Orchestra del T. M. Bellini di Catania, premiato anche M. Ghini ed infine TAOBUK AWARDS TRAME alla stilista catanese M. Ferrera.Novità di quest’anno il 21 Giugno giorno in più di programmazione per accontentare gli ospiti Internazionali e soprattutto i Russi che hanno chiesto un giorno in più di eventi per sfruttare il fine settimana.

Il programma e diviso in sezioni

I Sezione: Le Parole Del Desiderio in questa sezione ci saranno le Lectio Magistralis di : Bellocchio, Lahir, I. McEwan, Gialuigi Beccaria (lo storico), L. Canfora che farà la lectio sul desiderio di libertà.Un’altra novità di questa IX Edizione è un concorso concordato in collaborazione con L’Università di Messina, con quella di Catania e quella di Palermo dove si consegneranno 30 borse di studio a 30 ragazzi che si sono distinti per aver scritto in 5000 battute il loro desiderio, i ragazzi verranno ospitati all’interno del Festival per 4 giorni faranno delle Master Class, curate da U. Curì, sulla filosofia ed il desiderio con la collaborazione dell’ Istituto filosofico di Napoli ,quest’anno il Festival diventa anche piattaforma di formazione.

II Sezione è: Desiderio dunque sono ospiterà: G.Mazzucca(direttore del Resto del Carlino)che ci parlerà dei Patti Lateranensi, il giornalista T. Labate che parlerà del desiderio di riscatto dei 40enni di oggi, G. Perrone(srittore ed Editore)parlerà dei rapporti familiari e dei diversi desideri che convivono in essi, M. Marzano attraverso il suo ultimo romanzo ci racconterà il desiderio di cammini condivisi, con E. Cantarella torneremo all’antichità,in collaborazione con il Festival Siciliano Radicepura Garden Festival verrà ospitato L’architetto paesaggista P. Pajrone che parlerà del giardino come luogo del desiderio di ritrovarsi ci sarà L. Presta(l’agente + famoso dello spettacolo)che racconterà del desiderio che ci spinge a diventare delle celebrità, S. Sparaco (giornalista e scrittrice, recentissimo primo premio DEA PLANETA), il prof. V. Bianchi che parlerà della storia dell’Europa con tutte le sue contraddizioni, l’attrice F. Reggiani farà un piccolo spettacolo sul desiderio di ridere tratto dal suo ultimo libro, l’attore e sceneggiatore M. Bonini parlerà del desiderio di rinascere la filologa S. Grasso e M. Nucci (giornalista ed autore) parleranno su eros e desìo.

III Sezione: Desideris percorso tematico per storie e narrazioni ci sara lo scrittore norvegese Jostein Gaarder con il suo ultimo libro che tratta del desiderio di restare, di superare con il ricordo il distacco dagli affetti A.Forcellino (studioso di Arte Rinascimentale)ci farà un racconto per molti tratti inedito ed avvincente di L.Da Vinci, A. Cannavò(giornalista) ci parlerà del desiderio di gareggiare, L. Mazzone (fondatore del comitato scientifico dell’Associazione Italiana Ricerca Autismo AIRA) del desiderio di capire, comprendere ed amare.

IV Sezione: Arte e Desiderio.Tematica Conversazioni sul linguaggio e il codice dei sogni, in apertura ci sarà l’inaugurazione della mostra di dipinti promossa da Taobuk in collaborazione con Fondazione Sicilia e Parco Archeologico Naxos Taormina, curata da Roberta Scorranese, ci sarà un omaggio a S. Tusa, La mostra attraversa la Sicilia in un doppio viaggio, pittorico e narrativo: una ricca selezione di dipinti provenienti dalle collezioni della Fondazione Sicilia sarà accoppiata a diari firmati da siciliani, in arrivo dall’Archivio diaristico di Pieve Santo Stefano. Poi Gabriele Romeo, storico dell’arte, curatore, saggista e illustratore, che affronterà il tema del cambiamento linguistico e fenomenologico che attraversa l’arte contemporanea. E ancora Palermo e Taormina, un racconto a cavallo tra due epoche e due Sicilie, quella occidentale dominata dal liberty dei Florio, la grande dinastia imprenditoriale, e quella orientale dove prende casa il barone prussiano pioniere della fotografia, Wilhelm Von Gloeden, che scelse Taormina come propria dimora: con Stefania Auci, insegnante di sostegno e autrice di romanzi e la scrittrice Emanuela Ersilia Abbadessa. Infine, Samuele Mazza, curatore di libri, fashion designer e gallerista, con il desiderio di raccontare il Val di Noto, patrimonio mondiale Unesco.V Sezione: Desiderio Presente: Punti di vista, opinioni e idee sulla contemporaneità ospiti: si partirà con Yves Mény che parlerà del popolo e del suo ingombrante desiderio di potere sovrano, G. Pignatone (fino a maggio procuratora capo del Tribunale di Roma) e P. Borrometi (giornalista e presidente di Articolo 21), B. Tobagi, G. Tremonti.

Ci saranno due tavole rotonde dedicate a editoria e giornalismo, promosse in collaborazione con Gruppo GDS SES, che tornano come ogni anno con tantissimi ospiti illustri,Donald Sassoon, E. De Nardis R. Milano, autrice della biografia di Eglantyne Jebb, M. Morganti; Paolo Stella(attore di tv e cinema, e regista), Federico Fubin, e il prof. E. Gentile, il magistrato N. Di Matteo.VI Sezione: IL Desiderio di verità: Indagini e investigazioni sul filo rosso delle storie ospiti: F. Recami, B Bellomo, Cristina Cassar Scalia e Ilaria Tuti, M. D’Agostino(scrittore siciliano), A.Purgatori.Tra i ritorni ci sarà FUD Hub, conversazioni a tema food in compagnia dei grandi volti della cucina internazionale a cura di Fernanda Roggero , e TaoKids (Sezione dedicata ai piccoli), i grandi incontri con i protagonisti del cinema, a cura di C. Masenza ai tributi agli anniversari che si celebrano in questo 2019 dai trent’anni dalla morte di L. Sciascia, ai cinquecento da quella di L.Da Vinci, dai cinquanta dal celebre furto del Caravaggio a Palermo ai cento anni di Save The Children, passando per gli omaggi a Ercole Patti, Primo Levi e Pier Paolo Pasolini.Quest’anno s’inagura un nuovo premio TAOTIM ideato da Taobuk in collaborazione con TIM, main sponsor del festival, e rivolto ai giovani della fascia 16-35 anni provenienti da tutto il territorio nazionale sul tema “la tecnologia ispira il desiderio”. Inoltre, il 2019 vede la celebrazione dei trent’anni dalla Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, così gli studenti del Circolo Didattico di Taormina sono stati coinvolti nel concorso “Il Desiderio nel Cassetto… e il Paese dei diritti negati”. E ancora torna per il terzo anno consecutivo il premio Illuminiamo il futuro, consegnato dalla giuria di ragazzi che hanno partecipato al progetto lettura promosso da Taobuk e Save the Children, che quest’anno sceglieranno il loro autore più amato tra D. Cassioli, L.Garlando e V. Mazza.E ancora gli ormai tradizionali appuntamenti con i corsi di scrittura creativa(Scuola Holden), la Fiera dell’editoria al Palazzo dei Congressi questa nuova edizione vuole dare spazio anche agli Editori che saranno protagonisti di una mostra –mercato ad ingresso gratuito.Non resta che dire buona lettura a tutti.

Share this post