La “trattativa” di Sabina Guzzanti torna in Calabria

trattativadi ANTONELLA CATRAMBONE

Dopo l’anteprima assoluta che ha fatto tappa a Palmi l’11 gennaio, Sabina Guzzanti torna in Calabria per la proiezione del suo film, “La Trattativa”. Appuntamento per lunedì 16 e martedì 17 febbraio, rispettivamente a Cosenza e Catanzaro per un evento che sta riscuotendo molto successo grazie all’attivismo di cittadini ed associazioni. Il film, infatti, è stato proiettato nel Parlamento italiano oltre che in diverse sale della Penisola. Lo rende noto un comunicato stampa della parlamentare europea del M5S Laura Ferrara che annuncia l’appuntamento per giorno lunedì 16 febbraio alle ore 18,00 presso l’Auditorium Guarasci-Liceo classico B. Telesio.

La proiezione sarà anticipata da un dibattito su criminalità organizzata e mafia in cui in interverranno la stessa Guzzanti, Laura Ferrara e Nicola Morra, senatore M5S. Per l’occasione è prevista la partecipazione autorevole di Nicola Gratteri, Procuratore aggiunto presso il Tribunale di Reggio Calabria e Giancarlo Costabile, docente Unical. La discussione verrà moderata da Arcangelo Badolati, giornalista, scrittore e studioso di ‘ndrangheta. “Portare il film in Calabria è un messaggio di speranza e di ribellione”, “terra in cui il legame fra clan e politica è ancora più atavico e difficile da scardinare”.  La trattativa è un film documentario che ha come tema centrale la negoziazione tra lo Stato italiano e Cosa nostra e racconta di alcuni episodi della storia italiana dagli anni ’90 in poi caratterizzati dalla cosiddetta trattativa.

Ma cosa si intende per trattativa e quali furono le concessioni in cambio della cessazione delle stragi? Chi assassino i giudici Falcone e Borsellino? Alcuni di questi sono gli interrogativi posti nel corso del film, un documentario dove si susseguono fatti e vicende processuali realmente accaduti. Appuntamento, quindi, per lunedì 16 a Cosenza e martedì 17 a Catanzaro, quest’ultima presso la sala delle Culture della Provincia di Cz ore 17,00. Si ricorda che gli appuntamenti sono ad ingresso è gratuito.

Go to TOP