Subbuteo: il Catanzaro anche a Wimblerome

Subbuteo: il Catanzaro anche a Wimblerome

Altro fine settimana intensissimo per i giallorossi del panno verde, a Fiumicino è di scena Wimblerome, uno dei quattro Slam della stagione che attirano le migliori squadre e giocatori del panorama subbuteistico italiano. La formula è la solita, sabato torneo a squadre e domenica gli individuali.

Sabato l’Uesse si presenta con ben 7 giocatori, Tassone, Pagano, Custo,  Santise, Pierpaoli, Talarico e il neo acquisto Gagliardi si alternano con grande spirito di squadra in un turn over di calcistica memoria. Nel girone preliminare con la corazzata Perugia, Fiamme Roma e Ves Gentes si provano diversi quartetti. Si giunge ai cadetti dove si arriva in semifinale contro il Marassi Genova, squadra di Serie A, i giallorossi per nulla intimoriti affrontano con il giusto piglio la partita che finisce 2-2 ma la differenza reti totale sui quattro campi regala la qualificazione ai liguri, va bene così. Domenica sono 6 le Aquile presenti per i tornei individuali, assente il solo Gagliardi costretto a fermarsi per il riacutizzarsi di un infortunio alla schiena. Buoni i risultati conseguiti da tutti: bravissimi Pierpaoli, Tassone e Santise  che passano i loro gironi di qualificazione restando nel tabellone dei migliori dove però escono nei successivi gironi a tre degli ottavi.

Pagano, Custo e Talarico approdano nel torneo cadetti, i primi due passano i gironi a tre e regolano i successivi avversari fino alla semifinale, dove trovano entrambi avversari baresi. Nell’incrocio Catanzaro/Bari Pagano perde con De Giosa 2-1 e Custo vince con Cucinella con lo stesso risultato. In finale si impone il barese De Giosa ma rimane la bellissima prova dei nostri portacolori.

La giornata si conclude con un premio individuale che inorgoglisce tutto il club fedele al suo motto ludere causa ludendi, Paolo Talarico viene insignito del premio Fair Play della competizione che vedeva ben 88 partecipanti.

Share this post