Al via le assemblee promosse dal sindacato in Campania in vista della manifestazione regionale del 3 dicembre a sostegno della piattaforma unitaria su pensioni, fisco, lavoro, sviluppo sociale e contro la manovra economica che, secondo Cgil Cisl Uil, “non dà risposte sufficienti per contrastare le diseguaglianze sociali, economiche e geografiche del Paese”. Una mobilitazione che sarà preceduta lunedì 29 novembre dalla riunione degli attivi unitari regionali delle tre organizzazioni. 

Il primo appuntamento è si è svolto a Giugliano, alla Galleria Ciccarelli. Spazio al dibattito con delegati, associazioni, rappresentanti delle istituzioni, lavoratori, pensionati, giovani e lavoratori atipici.

Analoghe iniziative sono previste martedì 23 novembre ad Aversa e giovedì 25 novembre alle ore 17 al Palazzetto del Mare-Cral Fincantieri (via Giuseppe Bonito, 4) a Castellammare di Stabia. Programmati già i primi attivi unitari territoriali di Benevento e Salerno, previsti per venerdì 26 novembre. Il programma di assemblee è, comunque, ancora in via di definizione.

“Cresce la nostra mobilitazione – sottolinea il segretario generale Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci – in vista dell’appuntamento del 3 dicembre. Discuteremo con i lavoratori, con i giovani, con i pensionati e con le associazioni di ogni territorio i contenuti delle nostre piattaforme unitarie. Oltre alle tematiche di carattere nazionale, ci sono sul tappeto problemi che riguardano anche la finanziaria regionale. Puntiamo, attraverso questa campagna di assemblee, ad arricchire le nostre rivendicazioni, ascoltando i territori e le loro specifiche problematiche. Il confronto proseguirà sulla base di questo percorso che stiamo avviando”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *