Il sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, presentera’ domattina una denuncia contro ignoti per attacco al decoro urbano in relazione alle numerose scritte apparse negli ultimi giorni sui muri di diversi edifici riconducibili al recente sgombero degli occupanti abusivi dall’ex sementificio di via Lava Troia. Nel pomeriggio il sindaco ha effettuato un sopralluogo nel centro cittadino per osservare da vicino i palazzi deturpati dalle scritte. ”Quello che sta accadendo – ha detto Borriello – offende l’intera cittadinanza, ed in alcuni casi interessa immobili di pregio storico-culturale della nostra citta’. Per questo motivo, dopo essermi consultato con gli avvocati del Comune, ho deciso di presentare nella qualita’ di sindaco una denuncia contro ignoti per queste azioni, che purtroppo si ripetono da giorni. Ritengo che in alcuni casi, grazie alla presenza degli impianti di videosorveglianza pubblici e privati, gli autori di queste scritte possano essere anche identificati”.

Borriello invece non intende presentare alcun esposto a titolo personale in merito a una scritta apparsa durante la scorsa notte, nella quale viene chiamato in causa.

”Mi sembra evidente – afferma – che il messaggio e’ rivolto a me, e di certo questa circostanza non mi spaventa. Ma il luogo scelto e il fatto che di Borriello a Torre del Greco ce ne siano tanti, lasciano margini a possibili dubbi interpretativi. Quello che invece sicuramente non e’ piu’ tollerabile e’ il fatto che queste scritte si stiano moltiplicando. Per questo motivo ho chiesto al comandante della Polizia Municipale, e faro’ lo stesso con le altre forze dell’ordine cittadine, una maggiore attenzione al fenomeno ed il potenziamento dei controlli per reprimere tali azioni che danneggiano esclusivamente il decoro cittadino”.