Rivoluzione digitale, allarme in Calabria: siamo in ritardo

Rivoluzione digitale, allarme in Calabria: siamo in ritardo

“La rivoluzione digitale, tarda ad arrivare in Calabria ed i ritardi sono dovuti alle lentezze nell’utilizzo della fibra che, fra l’altro, in molti casi non ha neanche raggiunto tutte le localita'”. E’ quanto afferma, in un comunicato, Luigi Salsini, presidente dell’associazione di promozione sociale “Fare Calabria”.

“‘Fare Calabria – e’ scritto nel comunicato – sottolinea la necessita’ che si acceleri il processo di modernizzazione della rete Internet e che si passi nel piu’ breve tempo possibile alla fibra e alla connessione super veloce per impedire che alcune aree del territorio risultino svantaggiate rispetto a tante altre molto piu’ avanti. Fare Calabria fa sapere di avere in grembo una serie di progetti che potranno essere realizzati soltanto con l’utilizzo di Internet veloce e se tale gap non verra’ colmato si rischia di ritardare una serie di innovazioni utili all’intero territorio e ai cittadini. C’e’ da aggiungere – prosegue il comunicato – che l’arrivo del collegamento con fibra rappresenta un momento importante per tutte le popolazioni che non vogliono restare indietro nella crescita tecnologica”.

“Per questo motivo – sostiene Salsini – e’ necessario che chi decide si dia da fare per raggiungere quanti piu’ comuni della regione con la fibra e per garantire, quindi, lo sviluppo che ogni comune, anche piccolo, merita e attende. Siamo gia’ in forte ritardo e nessuno puo’ pagare il prezzo dell’arretratezza tecnologica per l’assenza delle infrastrutture necessarie. E’ inutile che i politici si riempiano la bocca di buone parole, se poi questi territori vengono tenuti nel sottosviluppo”.

Share this post