Rischio amianto, in Campania 4,3 milioni di materiale pericoloso

amianto20a20go-go

“In Campania sono 4 milioni e 300mila le tonnellate di materiali che contengono amianto in matrice compatta e alcune centinaia di tonnellate di amianto friabile, ancora più dannoso per la salute”. Lo afferma Ezio Bonanni, presidente dell’Osservatorio Nazionale Amianto che domani, a partire dalle 10, terrà un convegno organizzato presso l’istituto alberghiero di Ottaviano (Napoli), nel quale saranno illustrate “le drammatiche condizioni nelle quali versa la Campania”, con esperti e magistrati. “L’Osservatorio vuole valorizzare l’impegno dei cittadini e delle associazioni professionali e di categoria – afferma Bonanni – ma soprattutto vuole reclamare l’impegno concreto del governo Renzi”.

“Nella regione, come nel resto d’Italia- denuncia il presidente dell’Ona – si continua a morire con un incremento dei decessi non solo per le patologie asbesto correlate ma anche per altre patologie tumorali, rispetto alle quali l’amianto è un agente quantomeno concausale, che comunque facilita l’insorgenza di ogni altra patologa tumorale”. Per il presidente dell’Osservatorio “il piano nazionale amianto, va rivisitato puntando su progetti di bonifica dei territori contaminati, attraverso l’utilizzo dei Fondi strutturali europei e finanziamenti della Cassa depositi e prestiti”. Durante l’appuntamento di domani, sarà  illustrato il Piano regionale amianto proposto dall’Osservatorio.

Alla conferenza prenderanno parte anche Paolo Mancuso, presidente del Tribunale di Nola, Luca Capasso, sindaco di Ottaviano, Maurizio D’Amora, direttore Asl Napoli 3 Sud.

Go to TOP