Potenza, per la banca è morto da mesi e gli blocca i conti Ma lui, a 84 anni, è vivo e arzillo

Potenza, per la banca è morto da mesi e gli blocca i conti Ma lui, a 84 anni, è vivo e arzillo

Da tre mesi non riceveva la pensione ma solo quando è andato allo sportello della banca per un’operazione qualunque, trovando bloccata la carta di credito, ha scoperto perché: «Ci scusi tanto signore, ma lei qui risulta deceduto…». A nonno Nicola, 84anni, di Tolve ma residente a Potenza, è quasi venuto un colpo. Ma come morto? Io sono qui di fronte a lei arzillo e vivo «e non mi sono sentito mai così bene». Sono cose che solitamente portano bene, ma Nicola dovrà percorrere ora i gironi infernali della burocrazia per riavere quello che è suo.

Share this post