Orrore a Verona, era marocchina la donna uccisa e tagliata con una sega a motore

Appartiene ad una donna 46enne di origine marocchina il corpo ritrovato tre giorni fa senza vita e sezionato in dieci “pezzi” in aperta campagna a Valeggio sul Mincio (Verona). La conferma e’ arrivata dai carabinieri che stanno conducendo le indagini sin dal giorno del ritrovamento. La donna era residente a Verona e svolgeva lavori di pulizia e assistenza di anziani per conto di privati. Ulteriori indagini si stanno ora concentrando nell’identificazione dell’ex marito. Del tutto impossibile invece, nonostante gli esami autoptici condotti, stabilire la causa del decesso visto che ogni mutilazione, inferta probabilmente con una sega a motore, sarebbe stata sufficiente a cagionare la morte.

Vai a TOP