Politica interna

Riforme – Il Senato ha accelerato sull’approvazione della riforma costituzionale. Infatti la giunta per il regolamento ha giudicato legittimo il taglio degli emendamenti con il “canguro”, il sistema che permette di superare emendamenti uguali o molto simili dopo che ne è stato bocciato uno. Intanto il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha aperto sull’Italicum: “Sarà modificato al Senato e diventerà legge. Modello dei sindaci: un vincitore, eventualmente con ballottaggio, che ha i numeri per governare”.

Consulta – Giuseppe Tesauro è stato eletto presidente della Corte costituzionale con 7 voti a favore su 13 e rimarrà in carica fino a novembre. Sulle riforme costituzionali in discussione Tesauro ha affermato: “Andare veloci per alcune cose va benissimo, mentre per altre è meglio riservarsi una riflessione maggiore, a patto che non ci siano ragioni strumentali”.

Politica estera

Gaza – L’offensiva di Israele nella Striscia di Gaza, giunta al 23° giorno, ha causato la morte di decine di civili, dopo che l’artiglieria ha centrato il mercato di Shayiya e una scuola dell’agenzia dell’Onu per i rifugiati a Jabaliya. Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha condannato l’attacco: “È ingiustificabile, nulla è più vergognoso che attaccare dei bambini mentre dormono. Si trovino i responsabili e si faccia giustizia”. Il governo di Benjamin Netanyahu ha deciso di continuare l’operazione fino a quando gli obiettivi non saranno raggiunti.

Argentina – L’Argentina della presidente Cristina Kirchner è di nuovo vicina al fallimento. Infatti l’agenzia di rating Standard & Poor’s ha deciso di abbassare la valutazione del Paese per “default selettivo”, vista la sua impossibilità legale di pagare i 539 milioni di dollari di interessi in scadenza sui bond ristrutturati fino a quando sarà aperta la vertenza con i fondi.

Economia e Finanza

COttarelli – Il commissario straordinario alla spending review Carlo Cottarelli, dopo la norma approvata alla Camera che permette il pensionamento di 4 mila professori che non avevano potuto lasciare il lavoro a causa della legge Fornero, ha lanciato l’allarme sui tagli alla spesa: “Se si utilizzano i risparmi sulla spesa per aumentarla, il risparmio non potrà essere utilizzato per ridurre le tasse sul lavoro”. Il Tesoro ha detto che le parole di Cottarelli non sono dirette all’esecutivo, ma il commissario è pronto a lasciare l’incarico.

Alitalia – I soci di Alitalia, dopo un vertice a Palazzo Chigi, hanno deciso di predisporre un ulteriore aumento di capitale da 50 milioni di euro per salvare la compagnia. Infatti l’amministratore delegato di Etihad James Hogan teme che Alitalia non abbia sufficiente liquidità per arrivare al closing con la compagnia emiratina, previsto in autunno.