Niente Metropolitana per le partite al San Paolo, De Magistris attacca la Regione. Presto un vertice sul Porto di Napoli con il commissario Angrisano

A margine dell’assemblea dell’Acen a Napoli il sindaco di Napolu Luigi de Magistris ha così commentato la situazione del Porto di Napoli. “Tra domani e dopodomani incontrerò il commissario Felicio Angrisano. È una persona di alto profilo con pieni poteri che può finalmente dare una accelerata dopo mesi di immobilismo”. Il primo cittadino partenopeo ha sottolineato che Napoli è in crescita e il governo “sta sostenendo questo momento”. Segnali positivi ci sino anche sulla metropolitana “è significativo – ha affermato de Magistris – dobbiamo accelerare sui grandi progetti”. Sulla polemica invece che è scaturita ieri sulla mancanza del trasporto pubblico durante la partita Napoli-Inter e che non ha permesso ai tifosi di usufruire della linea 2 della metropolitana di Napoli, il sindaco di Napoli ha risposto agli attacchi dell’asessore regionale ai trasporti: “Vetrella attacca il Comune e sbaglia perché deve fare autocritica. Il Comune ha messo dei soldi per la soluzione della questione – ha detto de Magistris – il Calcio Napoli si era seduto al tavolo ed era disponibile a firmare il protocollo. Tocca a Vetrella perché la linea 2 è di competenza della Regione”. Il Numero uno di Palazzo San Giacomo ha spiegato che il comune ha messo “soldi non dovuti, non so cosa dobbiamo fare ancora”. Il sindaco dunque ha chiesto di accorciare i tempi: “Se non ci fa firmare il protocollo non possiamo dare i soldi. Chiami il Comune, i soldi sono stanziati non si nasconda dietro le sue responsabilità”. E poi un’ultima stoccata: “Vetrella si assuma le sue responsabilità visto che negli ultimi tempi sta creando danni notevoli”.

Vai a TOP