Poete3“Nella vita è questione di Equi-Libri: con questo accattivante ed efficace titolo ha inizio giovedì 15 ottobre alle 18,30, la settima edizione di “Poetè,  Letture poetiche (e non solo) infuse di teina”, con il primo incontro dedicato a “Antologia” di Porpora Marcasciano, al Chiaja Hotel De Charme, via Chiaia 216. La rassegna letteraria ideata da Claudio Finelli, insegnante, autore, giornalista, si propone di “coniugare un buon libro con una discussione di carattere politico-sociale sulla lotta alle discriminazioni sessuali, culturali e sociali – ha dichiarato in conferenza stampa Simona Marino, assessore alle pari opportunità del Comune di Napoli – perché senza l’inclusione il nostro futuro diventa problematico. La centralità che ha dato la Giunta Comunale alla lotta all’omofobia è fondamentale – ha continuato l’assessore – costituisce una presa di posizione di chi decide da che parte si sta. Noi stiamo dalla parte della eguaglianza e della democrazia”. Un calendario ricco di appuntamenti all’insegna del claim Equi-libri che   riassume il significato della rassegna letteraria, cioè “trasformare scrittura e lettura in strumenti funzionali a scardinare pregiudizi e luoghi comuni, per creare una società più equa. Più giusta. Una società per tutti.

Poete5“Con uno sguardo privilegiato al mondo delle discriminazioni fondate su identità di genere e orientamento sessuale – si legge nel comunicato – Poetè presenta anche quest’anno libri e autori che attraversano o raccontano storie che, altrimenti, resterebbero nell’ombra. Storie che sono dimenticate e tenute ai margini. Storie che sembra riguardino solo alcuni mentre, invece, riguardano tutti. Tutti coloro che credono nell’inclusione, nella lotta al pregiudizio e nella conservazione della memoria del bello e del giusto”. “Noi lavoriamo nella scuola e nella società in direzione dell’equilibrio e dell’equità di genere – precisa Claudio Finelli – per avere una generazione migliore. Non esiste nessuna gender theory che riguardi la scuola. Vogliamo che la priorità degli insegnanti sia quella di promuovere la parità di genere attraverso la discussione sulla lotta all’omofobia ed ai pregiudizi. In questa prospettiva, Poetè intende mettersi sulla stessa lunghezza d’onda del Napoli Pride 2015, un Pride dedicato alla scuola, perché nonostante le criticità della riforma – continua Finelli – è innegabile la centralità data dal legislatore alla lotta alle discriminazioni, in maniera esplicita all’omofobia e alla transfobia, all’interno del percorso formativo delle nuove generazioni”. Dal 15 ottobre 2015 al 17 maggio 2016, dunque in media ogni settimana al Chiaja Hotel De Charme, Poetè accoglie i suoi ospiti con il tè, un buon libro, un’appassionata discussione ed una perfomance interpretativa di pagine del romanzo. Con la partecipazione al ciclo di appuntamenti di autori quali: Antonella Cilento, Gioconda Marinelli, Eduardo Savarese, Paolo Poli, Pino Strabioli, Giovanni Dall’Orto, Fabio Massa, Ariase Barretta, Francesco Costa, Franco Buffoni, Guido Lombardi, Salvatore Striano, Claudio Finelli, Mario Gelardi, Luigi Romolo Carrino, Rosaria Iardino, Paolo Isotta, Umberto Cortese, Marco Bertuzzi, Maria Giovanna Grifi, Salvador Espriu, Stefano Paolo Giussani, Fabio Corbisiero, Pietro Maturi, Elisabetta Ruspini.

Poete3Inoltre è previsto, per venerdì 6 novembre, un Poetè speciale con Erri De Luca, ed un altro il 17 maggio 2016 per la giornata internazionale di lotta all’omofobia con gli autori della collana di letteratura LGNT della Milena Edizioni. L’incontro è sempre tra letteratura e interpretazione narrativa, e vede la partecipazione di attori e attrici come Cristina Donadio, Gea Martire, Francesca Rondinella, Annalisa Direttore, Cinzia Mirabella, Roberta de Pasquale Roberto Maiello, Emilio Marchese, Ivano sarno, Michele Danubio, Francesco dall’Aglio, Carlo Verre, Gennaro Maresca, Mario Di Fonzo. Un salotto culturale e artistico collocato in una deliziosa e accogliente struttura alberghiera nel cuore della città, dove un illuminato imprenditore napoletano, Pietro Fusella, ha accolto sin dall’inizio e sostenuto con convinzione la manifestazione. La rassegna gode del sostegno morale della Regione Campania e del Comune di Napoli e il costante supporto di diverse associazioni e attori sociali (Arcigay Napoli, Arcigay Campania, Arcigay Salerno, Coordinamento Campania Rainbow, Lalineascritta, Napoligaypress, NPS, Associazione VoloLibero, Fondazione Genere identità Cultura e Osservatorio LGBT). Il progetto grafico ed artistico è di Luciano Correale.

Giornalista pubblicista si occupa, da anni, in particolare di valorizzare le idee, i giovani e le start up innovative: vera scommessa del futuro del Sud; opera anche nel mondo della comunicazione