Napoli, sei milioni per le microimprese: più tempo per presentare le richieste

imprese giovani

Il Comune di Napoli ha prorogato i termini di scadenza  per la presentazione delle domande di agevolazione a favore delle piccole  imprese e microimprese, ai sensi dell’art. 14 della L. 266/97. C’è tempo fino  alle ore 12 del 13 giugno 2014.

“La proroga dei termini – ha dichiarato l’assessore al  Lavoro e alle Attività produttive Enrico Panini – vuole essere un chiaro segnale  di vicinanza alle piccole e micro imprese che costituiscono una fetta importante  dell’economia cittadina. Il bando prevede infatti uno stanziamento di quasi 6  milioni di euro ed i settori interessati vanno dall’artigianato all’industria,  dal commercio ai servizi sociali. E’ il frutto di un lavoro sinergico portato  avanti con le associazioni di categoria con cui sono state individuate le linee  d’intervento”.

Possono parteciparvi aziende che si trovano in tutti i  quartieri cittadini, ma sarà assegnato un punteggio premiale alle imprese  localizzate nei quartieri di Pendino, Avvocata, San Giuseppe, Porto, Stella, San  Lorenzo, San Pietro a Patierno. Il 50 per cento del contributo concesso – come  si legge nel bando – è soggetto a rimborso con tasso d’interesse determinato in  misura non inferiore allo 0,50 annuo secondo un piano di ammortamento, non  superiore alla durata di tre anni. Il contributo non potrà superare il 65 per  cento delle spese ritenute ammissibili e le imprese devono apportare mezzi  propri e/o finanziamenti per sostenere il 35 per cento dell’investimento  complessivo ammissibile non coperto dalle agevolazioni.

Tre le linee di intervento: promozione di reti d’impresa  formali e permanenti, processi di consolidamento e di innovazione e sostegno al  sistema delle piccole e micro imprese del commercio, dell’artigianato e del  turismo che operano nelle zone individuate come borghi.

Maggiori informazioni sul sito istituzionale del Comune  di Napoli www.comune.napoli.it

Go to TOP