Napoli, al via Red: la Rete Etica e Democratica

Nasce RED – Rete Etica e Democratica. RED si pone l’obiettivo di catalizzare le forze progressiste napoletane, con l’ambizione di costituire una rete civica per un confronto aperto alla città, finalizzata all’elaborazione di proposte concrete per l’amministrazione del comune e per un programma politico realmente partecipato.
Per attuare questo processo, RED lancia un percorso denominato Primarie delle Idee, che prevede un calendario in progress di assemblee pubbliche, nelle quali cittadine e cittadini provenienti dal mondo delle associazioni, del lavoro e delle professioni, dell’impegno civile, dei movimenti si confronteranno per offrire il proprio contributo in termini di creatività, competenze, democrazia. I temi centrali saranno la difesa dei beni pubblici e il rafforzamento del senso di comunità che vivono nei territori, l’attuazione piena del diritto all’istruzione, il ripristino di un vero servizio di trasporto pubblico nell’area metropolitana di Napoli, un governo delle trasformazioni urbane che tuteli l’ambiente con una gestione del ciclo dei rifiuti efficacemente alternativa al deposito e all’incenerimento. Le tre assemblee già in programma saranno moderate da Guelfo Margherita e si svolgeranno nella Sala multimediale del consiglio comunale in via Verdi con inizio alle ore 16. Il primo appuntamento è previsto per il 15 aprile (Comunità sostenibile, servizi e qualità della vita); seguiranno altri due incontri il 29 aprile (Cultura e beni comuni) e il 13 maggio (Sviluppo del territorio).
Inoltre, a partire da settembre e per tutto l’autunno e l’inverno prossimi, RED riprende i cicli della Scuola di Politica, che parte dal riconoscimento della necessità di contribuire alla costruzione una nuova classe dirigente a Napoli, in una fase di crisi acutissima dei partiti politici e dello stesso rapporto tra istituzioni e società. Un’opportunità per mettere in circolo idee, conoscenze, punti di vista, partendo dall’incontro con personaggi di spicco del mondo accademico e culturale. Hanno già assicurato la propria presenza Maurizio Zanardi, Salvatore Settis, Stefania Tarantino, Bruno Moroncini e Valeria Pinto. Tra le tematiche degli incontri: liberalismo e neoliberismo nel sistema economico contemporaneo, etica ed estetica del paesaggio e dell’ambiente, genere e politica, meritocrazia e valutazione».

Go to TOP