Metalmeccanici da Napoli a Roma per “dare la sveglia” al governo

manifestazione fim cisl

Partiti da Napoli  sette pullman per raggiungere Roma  per  partecipare alla grande manifestazione organizzata dalla Fim Cisl Nazionale a piazza Montecitorio per dare la SVEGLIA ALLA POLITICA.

Una rappresentanza dei lavoratori di Fiat, Ansaldo Breda e STS, AleniaAermacchi , Fincantieri, Selex ES, Mbda, Gma, Sinter, KSS, indotto auto e elettronica, Ntv, con i lavoratori  dell’area Torrese Stabiese  e tante altre imprese metalmeccaniche partenopee  manifesteranno, insieme ai lavoratori di tutta Italia,  presso la Camera dei Deputati per chiedere al Governo di affrontare, una volta per tutte, i veri nodi competitivi che hanno generato una delle più gravi crisi dell’industria nel nostro paese.

“A Napoli e alla  Campania servono progetti industriali che risolvano le criticità aperte sul terreno vertenziale  al fine di  rendere la nostra regione e le nostre provincie capaci di generare industria e occupazione; tutto ciò sarà possibile solo con  il rilancio degli investimenti nel manifatturiero – spiega Giuseppe Terracciano, della Fim Cisl – Saranno anche tanti i lavoratori in cassa integrazione e mobilità che rivendicheranno a gran voce una opportunità  di lavoro. Bisogna intervenire con urgenza se non vogliamo disperdere un patrimonio di capacità, tecnologia e competenze costruito negli anni che hanno fatto dell’Italia uno dei paesi maggiormente industrializzati del mondo”.

Go to TOP