Le notizie del giorno. Statali, il governo si spacca. Alta tensione fra Renzi e Berlusconi. Ucraina, disgelo Usa-Russia

Le notizie del giorno. Statali, il governo si spacca. Alta tensione fra Renzi e Berlusconi. Ucraina, disgelo Usa-Russia

 

Politica interna
 
Statali – Il progetto di varare una staffetta generazionale nella Pubblica amministrazione del ministro Marianna Madia, che ha proposto di assumere un giovane funzionario per ogni tre dirigenti che lascino il lavoro con un leggero anticipo rispetto al previsto, ha provocato delle divisioni all’interno del governo. Infatti il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha dichiarato: “Non amo il collegamento tra chi va a casa e chi entra, un sistema sano non ha bisogno di mandare a casa gli anziani per far entrare i giovani”.
 
Riforme – Alla vigilia del Consiglio dei ministri che darà il via libera al disegno di legge costituzionale su superamento del bicameralismo paritario, riduzione del numero dei parlamentari, soppressione del Cnel, revisione del Titolo V e cancellazione delle Province dalla Costituzione, Forza Italia ha richiamato il presidente del Consiglio Matteo Renzi al rispetto dei patti. Infatti il capogruppo al Senato Paolo Romani ha richiesto un nuovo incontro tra Renzi e Silvio Berlusconi: “Invertire l’ordine tra Italicum e ddl sul bicameralismo contravviene all’accordo”.
Camusso e Padoan 
Politica estera
 
Ucraina – Dopo la telefonata tra il presidente della Russia Vladimir Putin e il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, oggi a Parigi il segretario di Stato americano John Kerry incontrerà il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov. Il colloquio potrebbe favorire una soluzione diplomatica per la crisi in Ucraina, mentre Mosca ha assicurato di non avere intenzione di varcare il confine ucraino, nonostante il massiccio dispiegamento di truppe. Intanto l’ex pugile Vitali Klitschko ha annunciato che non si candiderà e che sosterrà il miliardario Petro Poroshenko.
 
Turchia – Oltre 50 milioni di elettori sono chiamati alle urne in tutta la Turchia per l’elezione dei nuovi sindaci e il rinnovo dei consigli comunali. Il voto di oggi è un test per il futuro politico del primo ministro Recep Tayyip Erdogan, in vista delle elezioni presidenziali di agosto. Circa un quinto degli aventi diritto di voto vive a Istanbul, che sarà al centro della giornata elettorale.
 
Economia e Finanza
 
Imprese – Il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, parlando al convegno del Centro studi di Confindustria, ha chiesto alle imprese di investire: “Attraverso una maggiore patrimonializzazione, anche con risorse proprie, gli imprenditori potranno dimostrare la fiducia nelle prospettive delle loro imprese”. Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi ha replicato che le imprese sono a favore del cambiamento: “Ciò che ha tenuto insieme il Paese in questi otto lunghissimi anni sono le imprese innovatrici”.

Share this post