Di Chiara Comenducci

Musica fin dalla prima infanzia. All’Auditorium Parco della Musica di Roma, si potrà partecipare al “Gordon Festival”: una maratona di eventi sonori che ruotano intorno alle innovative teorie musicali di Edwin E. Gordon secondo cui il bambino, fin dai primi mesi di vita, sviluppa l’apprendimento e l’attitudine musicale.

La Music Learning Theory di Gordon, frutto di 40 anni di ricerche condotte in università americane, si basa sul presupposto che la musica può essere appresa con gli stessi meccanismi di apprendimento della lingua materna. Il bambino avvicinato alla musica fin dai primi giorni di vita sviluppa il senso della sintassi musicale in modo spontaneo e non dipendente dalla musica scritta, come avviene sui banchi di scuola dove il percorso musicale parte dal pentagramma.

Il Festival, che andrà avanti per tre giorni fino al 9 novembre 2015, nasce da una collaborazione fra il Settore Education dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e l’Aigam (Associazione italiana Gordon per l’apprendimento musicale, unica da lui riconosciuta). Oltre a conferenze, seminari e concerti dedicati ai più piccoli, il Festival vuole coinvolgere anche adulti e donne in gravidanza.

Negli incontri gli spettatori sono liberi di farsi trasportare dalle proprie emozioni, muovendosi ed esprimendosi liberamente su un enorme tappeto rosso, facendosi accompagnare delle musiche (jazz, classico e popolare) suonate dal vivo dai professionisti dell’orchestra e artisti del Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. A condurre sarà il maestro Andrea Apostoli.

Liberi da ogni maschera, i partecipanti potranno rilassarsi e divertirsi vivendo un’esperienza di ascolto partecipato.

Gli appuntamenti

Sabato 7 novembre, alle 16, appuntamento nella sala Studio 1 per la conferenza “Lo sviluppo musicale del bambino secondo E. E. Gordon”, ingresso libero fino esaurimento posti. Alle ore 19, nella sala Coro, si svolgerà l’incontro preparatorio “Concerti Gordon bambini”, rivolto ai genitori che partecipano ai concerti dedicati ai bambini del Festival Gordon.

Domenica 8 novembre 2015, nella Sala Teatro Studio Gianni Borgna, quattro appuntamenti – alle 10,15, alle 11,30, alle 16,00 e alle 18,30  – per bambini da 0 a 2 anni – con “Che orecchie grandi che ho!”. Alle 17.15, per i bimbi da 3 a 5 anni spazio a “Un concerto tutto matto!”, mentre alle 20,30 sarà la volta diAd.agio, concerti a corpo libero per adulti”.  Mozart e Haydn: lo splendido equilibrio e le voci del Mediterraneo Orientale eseguiti dagli artisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Filiò Sotirachi, flauto e conduzione Andrea Apostoli, percussioni Ivano Fortuna e con la partecipazione di Giuseppe Cederna.

Lunedì 9 novembre, nella Sala Teatro Studio Gianni, alle ore 10 appuntamento per i bimbi di 2-3 anni con   “Musica Che Gran Gioco!”, mentre alle 11,15 nuovo appuntamento per i bambini da 3 a 5 anni con  “Un Concerto Tutto Matto!”. Dalle ore 15.00  tavole rotonde e seminari gratuiti a ingresso libero, fino esaurimento posti.