La calza della befana in una casa su due

Torna la tradizione della calza che viene appesa praticamente da quasi la metà delle famiglie italiane (45%) mentre una minoranza pari al 13% preferisce altri regali mentre gli altri non festeggiano o non hanno bambini in casa. E’ quanto emerge da una elaborazione Coldiretti/Ixe’ per la Festa dell’Epifania che ben 2,5 milioni di italiani hanno scelto di trascorrere in vacanza, il 10% in più dello scorso anno. Tra le destinazioni, riferisce la Coldiretti, “prevale la montagna per le abbondanti nevicate di quest’anno mentre le case di proprietà o in affitto risultano l’alloggio preferito seguito dagli alberghi e dall’agriturismo”. Per la Confederazione degli imprenditori agricoli, “la spinta verso una migliore alimentazione contagia anche la Befana e nella calza quest’anno tornano insieme ai dolciumi anche fichi e prugne secche, nocciole, noci e soprattutto biscotti fatti in casa.

“Resta dunque forte il richiamo della tradizione anche se -sottolinea la Coldiretti- è cambiato il contenuto delle calze ‘appese’ al camino dalla simpatica vecchietta che in passato ai più ‘discoli’ regalava solo aglio, peperoncino, patate e carbone vero”. La tradizionale calza, conclude la Coldiretti, “è accompagnata da regali per figli e nipoti per una spesa stimata quest’anno pari a circa 70 euro in aumento del 15%, rivolta però soprattutto ad oggetti utili”.

Vai a TOP