maschio angioino

Viste le tantissime richieste ed il successo di visitatori e turisti italiani e stranieri, che hanno riscosso gli “Itinerari angioini” messi in campo dall’assessorato al Turismo del Comune di Napoli, l’associazione Mani e Vulcani ripete fino al 15 febbraio tutti i percorsi tematici sui sovrani che resero grande la città di Napoli. Si riparte, il 1 febbraio alle 10.30, con “Gli ultimi Angioini”, con appuntamento all’esterno della chiesa di San Giovanni Maggiore. Il percorso guidato dei narratori dell’arte di Mani e Vulcani ripercorre la storia degli ultimi anni dei reali di origine francese, che fecero diventare Napoli una delle più importanti capitali europee, tra ardite architetture religiose, come la chiesa di San Giovanni Maggiore o il Palazzo Pappacoda e non solo. Un tour tra le tracce lasciate da questa dinastia che segnò profondamente la storia della città partenopea.