Incontro con la scrittrice Loredana Berardi

Incontro con la scrittrice Loredana Berardi

Loredana sei autrice di diversi libri, ma con il romanzo “La tempesta dell’anima” hai riscosso successo di pubblica ed interessamento dei media…

Prima di tutto desidero ringraziarti per questa intervista. Si, ho scritto due libri, con il romanzo “La tempesta dell’anima” ho ripreso a scrivere dopo un lungo silenzio, ma il grande successo arriva con  “Un angelo accanto”, pubblicato 15 anni fa, tornato oggi al centro dell’attenzione.

Sono veramente felice di tutto questo perché sono state tutte sorprese inaspettate.

Con il libro “Un angelo accanto”,  ho esordito come scrittrice, mentre con “La tempesta dell’anima” sono cresciuta, sono cambiata.

Due generi completamente diversi tra loro, ma scritti con la passione, con la voglia di trasmettere al lettore delle vere emozioni. Quando scrivo sogno l’impossibile viaggiando in un mondo solo mio, è per questo che in ogni mio libro vi è sempre una parte di me.

 

E’ cambiato qualcosa del tuo carattere dopo la pubblicazione di un romanzo a luci rosse?

Si, sono cambiata, “La tempesta dell’anima” è stato un libro che mi ha fatto osare oltre il mio modo di essere. Io, timida, chiusa, riservata, sono riuscita a scrivere qualcosa di diverso dai miei generi e questo pian piano mi ha rinforzata il carattere.

 

La timidezza si supera quando si realizza un romanzo?

Assolutamente! Io ero molto timida poi con il contatto con i miei lettori e giornalisti attraverso le presentazioni del libro, è uscito fuori, finalmente, il mio vero carattere che si celava dietro a quella scomoda timidezza che mi ha fatto perdere tante occasioni. Ma oggi sono una persona nuova e ne sono fiera.

22 (1)

Il tuo amore per gli angeli è infinito.

Vuoi raccontarci qualcosa al riguardo?

Gli angeli sono tutto per me!

Inesorabili compagni di viaggio della mia vita, più di una volta sono accorsi in mio aiuto salvandomi la vita, come potrei non amarli ed avere un legame così forte con loro?

Mi hanno teso la loro mano dal cielo per aiutarmi senza mai abbandonarmi. Con il loro infinito amore, mi mandano segnali che io custodisco nel mio cuore come una grande fonte. Mi sono fidata di loro, prendendo quella mano protesa dal cielo infinito e da allora non l’ho mai lasciata… cammino con loro.

22 (4)

La tua vita è stata difficile, vuoi dirci il motivo?

La mia vita è stata fortemente segnata da tanti episodi brutti, ritrovandomi a vivere situazioni più grandi di me, che mi hanno portata ad avere un vero tracollo psico-fisico. Alla fine però con la mia grinta, la mia forza e i miei angeli ne sono uscita  pur lasciandomi dei terribili strascichi.

Non posso più tornare indietro per cambiare il mio passato, posso solo andare avanti per godermi la bellezza della vita seppur con i suoi lati oscuri, sia nel bene ma soprattutto nel male, sono cresciuta imparando tante cose.

Cosa ti ha spinto a scrivere un libro?

La voglia di cambiare qualcosa nella mia vita, di raccontare emozioni, di provare nuove sensazioni, di sognare.

 

Cosa ha rappresentato il Natale per te?

Il Natale rappresenta la famiglia, il desiderio di stare con le persone care per condividere insieme la nascita di Gesù. Una festa colma di amore e di sentimento.

Volevo aggiungere che in questo nuovo anno ci sarà la pubblicazione del mio 3° libro, la mia autobiografia. Racconterò la mia storia già pubblicata per la rivista “Confidenze”, raccontata per “Radio Rai 2” e finalmente presto diventerà un libro.

 

 

 

Share this post