Incendiavano rifiuti pericolosi nel casertano: due arresti
Nell’azione di tutela ambientale e di lotta all’inquinamento della terra dei fuochi, i carabinieri del reparto territoriale di Aversa, quelli della atazione di Trentola Ducenta e del Nucleo operativo ecologico di Caserta hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, nei confronti di due persone accusate di tentato incendio doloso di rifiuti pericolosi speciali e non. Gli uomini dell’arma hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, che è stata emessa dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale Santa Maria Capua Vetere. Non sono agli arresti domiciliari, ma altre 15 persone sono state denunciate alla magistratura per smaltimento illecito di rifiuti.