Il film «Tir» di Alberto Fasulo ha vinto il Marc’Aurelio d’Oro dell’ottava edizione del Festival internazionale del Film di Roma. 
La Giuria internazionale , presieduta da James Gray e composta da Veronica Chen, Luca Guadagnino, Aleksei Guskov, Nomie Lvovsky, Amir Naderi e Zhang Yuan ha assegnato anche il premio per la migliore regia: Kiyoshi Kurosawa per Sebunsu kodo (Seventh Code).
 Premio Speciale della Giuria : Quod Erat Demonstrandum di Andrei Gruzsniczk;
 premio per la migliore interpretazione maschile: Matthew McConaughey per Dallas Buyers Club;
premio per la migliore interpretazione femminile: Scarlett Johansson per Her;
premio a un giovane attore o attrice emergente: tutto il cast di Gass (Acrid).
 Premio per il migliore contributo tecnico : Koichi Takahashi per Sebunsu kodo (Seventh Code);
premio per la migliore sceneggiatura: Tayfun Pirselimoglu per Ben o degilim (I Am Not Him);
 Menzione speciale: Cui Jian per Lanse gutou (Blue Sky Bones).
La Giuria Internazional e presieduta da Larry Clark e composta da Ashim Ahluwalia, Yuri Ancarani, Laila Pakalnina e Michael Wahrmann, ha assegnato anche il Premio CinemaXXI per il miglior film (riservato ai lungometraggi): Nepal Forever di Aliona Polunina;
premio Speciale della Giuria CinemaXXI (riservato ai lungometraggi):
 Birmingemskij ornament 2 (Birmingham Ornament 2) di Andrey Silvestrov e Yury Leiderman;
premio CinemaXXI film brevi: Der Unfertige (The Incomplete) di Jan Soldat;
Menzione Speciale CinemaXXI cinema breve: The Buried Alive Videos di Roee Rosen