Il 2013 su Google, un anno di ricerche

Come ogni anno è tempo di Google Zeitgeist, per rivivere l’anno trascorso attraverso le ricerche effettuate da tutti noi su Google. Eventi, persone, oggetti e curiosità che ci raccontano lo “spirito dei tempi” e riportano all’attenzione tutto ciò che ha segnato il nostro 2013.

Anche quest’anno abbiamo realizzato un sito, www.google.com/zeitgeist, per consultare le liste italiane insieme a quelle di tutti gli altri Paesi Zeitgeist e vedere, perchè no, cosa ci accomuna con altri ricercatori del web.

Quest’anno in Italia abbiamo vissuto numerosi eventi di rilievo: dalle Elezioni 2013all’insediamento del nuovo Papa, dal  consueto appuntamento con Sanremo e il lancio del tanto atteso iPhone 5s, alla dipartita di poche settimane fa del giovane Paul Walkerche ha colpito gli animi di milioni di persone, in Italia e nel mondo.

Al cinema, quanto meno per ricerche, vince “Il Grande Gatsby” mentre in cucina è la tradizione partenopea a dominare la classifica con il “casatiello“. Tante ricerche per arricchire le nostre tavole e molte altre, al contrario, per avere consigli su come rimetterci in forma.
Così si scopre che cerchiamo di capire se “zumbacioccolato o studiare” possono farci dimagrire e cosa succede se mangiamo “carta igienicamuffaaglio e lumache crude“.

Google è sempre pronto a fornirci risposte a qualunque interrogativo, come ad esempio il significato di “gesuitaswagaski o filantropo” o consigli su come fare qualcosa, ad esempio “scrocchiarella, “magie, “bracciali“,”sushi“e…”autoerotismo”.

Fine anno, tempo di buoni propositi e grandi cambiamenti. Ecco quindi le ricerche degli italiani che intendono cambiare qualcosa e cercano spunti online. A volte piccole esigenze, come imparare a cambiare la lingua di “ruzzle, altre invece di ben più ampia portate come, ad esempio, cambiare “decisamente vita“.

A ciascuno di noi la propria riflessione sul perchè di queste ricerche, nel frattempo se volete vederle più da vicino e confrontarle con quelle provenienti da tutti gli altri Paesi visitate: www.google.com/zeitgeist.

Al prossimo anno con il consueto appuntamento Google Zeitgeist!

Share this post