Grastim (spin-off di Graded) esporta energia negli Usa: nuova centrale in Indiana

Un investimento complessivo di 10 milioni di dollari per il finanziamento, la realizzazione e la gestione di una nuova centrale energetica nello stabilimento di Hammond, in Indiana. Grastim, società italiana nata dalla joint venture tra la Graded di Vito Grassi, fondata nel 1960, e il gruppo Stim, specializzata in impianti per la produzione di energia pulita attraverso la cogenerazione, sigla un primo accordo con la multinazionale anglo-olandese Unilever e sbarca negli Stati Uniti.
La centrale americana, basata su un cogeneratore a gas naturale da 4,4 Mw, caldaie di integrazione e nuovi compressori aria compressa, coprirà l’80% del fabbisogno elettrico del sito ed il 100% di quello termico.
Il contratto prevede un servizio energia della durata di 7 anni, durante i quali Grastim garantirà finanziamento, costruzione e manutenzione del nuovo impianto, cedendo ad Unilever energia elettrica, termica ed aria compressa a prezzi scontati.
Il progetto riveste un’importanza cruciale per le strategie di Unilever che si ritroverà con infrastrutture energetiche totalmente nuove e all’avanguardia senza oneri da finanziare. La società anglo-olandese può così confermare l’attuale strategia verso una sempre maggiore efficienza energetica: rispetto ad un impianto tradizionale, infatti, questo di Grastim permette un risparmio di energia pari a 1.880 tonnellate equivalenti di petrolio (tep) anno ed una riduzione della bolletta energetica superiore al 20%.
“È il primo impianto della Grastim US, società attiva in un contesto molto promettente per progetti di efficientamento energetico a causa del crescente interesse del mercato americano per la riduzione di consumi ed emissioni”, commenta Gianfranco Milani, Managing Director di Grastim, che aggiunge: “È il nono impianto che facciamo all’interno del gruppo Unilever, prova di una solida partnership nata nel 2008 con la centrale a Caivano (Na) e che ad oggi si estende a cinque paesi”.
Grazie all’accordo Grastim consolida il feeling con i gruppi multinazionali del ramo alimentare, con impianti realizzati, oltre che per Unilever, per Kraft-Heinz, Nomad Foods (Findus, Iglo, Birdseye), Froneri (Joint venture R&R Ice Cream-Nestlè).
Go to TOP