Il flop del Napoli a Palermo, i commenti dei tifosi doc: “Sabato da dimenticare, giovedì vogliamo il riscatto”

napolidi LAURA BERCIOUX

Palermo Napoli 3 a 1. Ieri in diretta a Tele Luna con Angelo Pompameo, che ha ospitato IlSudOnLine nella sua seguitissima e bella trasmissione sportiva, si respirava l’entusiasmo del pre partita ma il post partita, ascoltando le telefonate dei tifosi, è stata tutta una critica alla squadra, all’allenatore e al portiere. Un risultato inaspettato, un Napoli che faceva fatica in tutti i reparti e che è crollato dopo il primo gol del Palermo.  La solita questione del portiere: non va. Benitez in conferenza stampa ha ammesso che il Napoli era fuori fase, che andavano tutti recuperati: insomma il portiere fa parte di questo “recupero”.
Ma perdere una partita contro un Palermo veloce e concreto diventa inaccettabile. Ci può stare una sconfitta, ma tre gol fanno male. Il Palermo si era preparato alla grande sfida: battere il Napoli lo ha reso imprendibile.
Egidio Rambone, pubblicitario e grande tifoso del Napoli, figlio di Gennaro Rambone, il Mister delle salvezze e dei salotti televisivi dove il suo temperamento, focoso e passionale, permeato da una grande competenza tecnica, era tra i preferiti delle domeniche sportive. “Il Napoli è una squadra che alterna alti e bassi da sempre – spiega a IlSudonline, Egidio Rambone  – A Palermo è stata una partita sottotono tutti hanno giocato più o meno male , ma a mio avviso mancano giocatori che facciano la differenza …. La difesa tranne Albiol è da rifare, in centrocampo c’è bisogno di una mente creativa che detta ritmi alla squadra. Se non fa acquisti mirati in questo senso non vincerà mai niente. Ritornando alla gara di ieri il Palermo è stato fortunato ad aprire la partita per poi giocare di rimessa ( contropiede ) il Napoli di contro quando deve fare la partita non avendo il centrocampista di cui sopra fa fatica ed ecco la frittata è fatta …”.
Anche il prof. Antonio Giordano, napoletano doc, scienziato e grande tifoso del Napoli, da Filadelfia ha seguito la partita “Certo battuta d’ arresto dovuta Anche a blocco psicologico dopo il goal subito mi ha ricordato la partita con il Milan poca reattivita’:: quando manca la sicurezza il portiere e’ importante”.
La prova del 9 sarà la partita di giovedì per capire il Napoli com’è messo. Palermo ha portato il risultato a casa, il Presidente Grasso era felicissimo, il Presidente della Repubblica che ha votato come un normale passeggero su volo di linea alla volta di Palermo, avrà gioito. E’ stato il sabato della Sicilia calcistica e sanremese, a Napoli invece, la giornata dei “cuori infranti”.
Go to TOP