Elezioni politiche, per il M5S Di Maio scopre la carte: sono io il candidato premier

Luigi Di Maio lascia cadere l’ultimo velo: «Oggi ho accettato la mia candidatura a premier per il Movimento 5 Stelle», Questo momento è stato preparato per anni. E’ lui il grande favorito. Anche perché uno sfidante ufficiale ancora non c’è. La ricerca di un’antagonista all’interno del M5S è convulsa. Fra meno di una settimana, in occasione della convention annuale a Rimini, si incoronerà il vincitore della corsa interna ai Cinque Stelle. La corrente ortodossa è in pressing da giorni per convincere il suo leader, Roberto Fico, a sfidare il delfino Di Maio. In un’intervista a Libero il vicepresidente della Camera commenta: «Il Movimento è sicuramente cresciuto, maturato. Cosa è rimasto? Beh, lo spirito di allora, la stessa voglia di cambiare le cose e le piazze o lo dimostrano. Negli anni abbiamo acquisito competenze specifiche e, in fondo, è quello che ci aspettavamo. “ll cittadino che si fa Stato” e si occupa della cosa pubblica non è mai stato uno slogan per noi, bensì la realtà dei fatti che i partiti volevano nascondere. Noi abbiamo dimostrato che tutto questo è possibile.».

Vai a TOP