Effetto crisi, la Natuzzi annuncia mille licenziamenti

Natuzzi annuncia mille licenziamenti: ‘Stop investimenti, troppi contenziosi’. Sindacati: ‘Ci ripensi o nuovo conflitto’ : A questa situazione si è arrivati dopo anni di tensioni. Nel 2013 furono annunciati 1700 esuberi, diventati 330 nel 2016. Una parte dei dipendenti accettò incentivi o ricollocazioni, altri 176 fecero ricorso. Il Tribunale ne ha reintegrati 153, ma in quella occasione la società annunciò l’intenzione di provvedere contestualmente al loro rientro “al licenziamento di altrettanti lavoratori”. Cause che, secondo Natuzzi, hanno portato allo stanziamento di 13,5 milioni che hanno pesato troppo sui conti Se i giudici annullano i licenziamenti, Natuzzi annuncia che quasi mille lavoratori avranno presto il benservito. Ma i sindacati non ci stanno: “L’azienda ci ripensi o sarà conflitto ”.

Questo il clima con cui ci si avvicina all’assemblea dei lavoratori della Natuzzi spa organizzata per sabato 5 maggio a Palazzo Marchesale, in piazza Garibaldi, a Santeramo del Colle(Bari) per respingere i quasi mille esuberi “e la conseguente apertura delle procedure per licenziamenti collettivi nei prossimi mesi” annunciati dall’azienda pugliese del divano. Inevitabile la reazione alle dichiarazioni pronunciate dai rappresentanti della società durante l’incontro che si è svolto a fine aprile presso la sede nazionale di FederLegno-Arredo a Roma. Secondo i sindacati “il rilancio non può passare per il licenziamento di metà della forza lavoro attualmente impiegata” e chiamata da anni “a sacrifici immani”. “Riteniamo paradossale e sconcertante l’atteggiamento della Natuzzi Spa ” commenta a ilfattoquotidiano.it Felice Dileo dei Cobas-Lavoro privato annunciando a sua volta l’ imminente assemblea.

Vai a TOP