carnevale locandinadi Daniela Gieri

La manifestazione più divertente dell’anno prenderà il via sabato 31 gennaio e si concluderà martedì 17 febbraio. Alla presentazione dell’evento, il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, il presidente della Fondazione del Carnevale di Acireale, Antonio Coniglio, il direttore artistico della manifestazione, Giulio Vasta, e il direttore generale del Credito Siciliano, Saverio Continella.

L’arte dei maestri della cartapesta resta l’indiscussa protagonista della festa. Saranno otto i carri allegorico-grotteschi in concorso. La satira è la potente musa ispiratrice dei maestri artigiani che assemblano con tanta fantasia e perizia le gigantesche opere coloratissime, animate da sofisticati effetti scenici. Negli ultimi giorni del Carnevale arriveranno nel circuito del barocco anche i sei carri infiorati. Eleganti e profumati e assoluta peculiarità del Carnevale di Acireale.

Tante le novità nel programma del “Più Bel Carnevale di Sicilia 2015”.

I carri non sfileranno lungo il circuito per tutte le giornate del Carnevale, ma resteranno in esposizione nelle loro postazioni  tra i palazzi e i monumenti e sarà la folla a girare per il centro storico per ammirare le esibizioni dei giganti in cartapesta, illustrate da un commento multilingue.

Il Carnevale di Acireale sarà a sua volta palcoscenico di altre importanti manifestazioni regionali. Tre giornate saranno dedicate al Palio dei Normanni di Piazza Armerina, ai Costumi del Carnevale di Misterbianco e al XVI Festival dei Bambini del Mondo.

Ingredienti del Carnevale di Acireale 2015 saranno anche la cultura e lo sport.

 

Nella Galleria del Credito Siciliano in piazza Duomo il 31 gennaio sarà inaugurata la mostra “MILO MANARA – Tutti i ciak della seduzioneorganizzata dalla Fondazione del Carnevale di Acireale, con il patrocinio della Città di Acireale, in collaborazione con Etna Comics, con la supervisone e moderazione di Marco Grasso, (curatore artistico area mostre di Etna Comics), e la partnership di Napoli Comicon.

La sensualità femminile e il sodalizio con Fellini raccontati in 60 opere. La mostra comprende una raccolta di illustrazioni, tavole di fumetti, bozzetti e cimeli legati alla produzione artistica di Milo Manara e si snoda in due percorsi che faranno immergere il visitatore nelle atmosfere sensuali e cariche di fascino e nella dimensione surreale del grande maestro italiano del fumetto.

Da una parte la bellezza rappresentata nelle sue molteplici declinazioni. Assolute protagoniste le “donnine” di Manara, garbatamente ammiccanti, spavalde e fiere della loro avvenenza. Ma anche protagoniste di avventure in universi fantastici o testimoni di eventi storici. Fra tutte spicca Miele, una delle figure femminili più celebri forgiate dall’ispirata arte di Milo Manara.

Dall’altra un viaggio nelle ambientazioni oniriche figlie dell’intima connessione tra cinema e fumetto e del felice sodalizio artistico con Federico Fellini. Anzi, due viaggi: Viaggio a Tulum e Il viaggio di G. Mastorna detto Fernet, due film mai realizzati dal regista, che hanno trovato vita ed espressione nel tratto aristocratico dell’artista di Luson.

Le 60 opere esposte nella storica città barocca di Acireale palesano la versatilità di Milo Manara nel rappresentare qualsiasi tema o ambientazione con il suo stile inconfondibile, elegante e raffinato. Oltre alle opere che hanno fatto il giro del globo, saranno in mostra i 7 bozzetti inediti realizzati dal maestro per il Carnevale di Acireale,  protagonisti del progetto di un carro allegorico che sarà realizzato per l’edizione 2016.

Il maestro presenzierà al vernissage sabato 31 gennaio alle ore 18:30. Durante l’incontro si racconterà al pubblico con tutto il suo carico di aneddoti, pubblicazioni e collaborazioni celebri che hanno fatto di Manara uno degli artisti italiani più apprezzati al mondo.

Nel programma non mancano i concerti, la musica e le grandi serate di festa in piazza Duomo per divertire giovani, adulti e bambini.

Grande novità per il pubblico del carnevale, che quest’anno potrà votare il carro vincitore,basterà acquistare il biglietto della Lotteria del Carnevale di Acireale. L’estrazione dei biglietti vincitori avverrà il 16 febbraio, in palio ci sono una Fiat Panda, uno scooter Sym Symphony S125 e un I-Phone 5S.

 

‹‹I carri allegorici in cartapesta e i carri infiorati restano e resteranno assoluti protagonisti del Carnevale di Acireale, come deve essere, ma abbiamo voluto riempire il programma di altri eventi collaterali come la mostra di Milo Manara, il trofeo podistico regionale e i percorsi d’animazione con la Sfilata dei Bambini del Mondo e gli artisti di strada. Questo Carnevale è anche un volano di partnership con altre realtà della Sicilia, insomma per la  formula tradizionale da questa edizione inizia un percorso di svecchiamento››, ha dichiarato il presidente della Fondazione, Antonio Coniglio.

 

‹‹Voglio ringraziare soprattutto i carristi – ha detto il sindaco di Acireale Roberto Barbagallo – che lavorano senza sosta per completare le loro opere d’arte, poi il presidente della Fondazione e tutti i componenti del Cda per l’impegno, gli uffici, il Credito Siciliano, che è sempre presente, tutti gli sponsor per il sostegno alla manifestazione e la Regione, che ha dimostrato di aver capito che il Carnevale di Acireale ha un valore culturale e turistico importante. Sarà un Carnevale con piccole innovazioni, ma con eventi importanti, che si apre e diventa vetrina anche per altre manifestazioni regionali, con cui vorrei si cominciasse a lavorare in sinergia per realizzare un unico pacchetto Sicilia, che sia realmente attrattivo. Sappiamo già dell’arrivo di parecchi turisti, un gruppetto verrà dal continente asiatico e noi dovremo prepararci ad accoglierli e presentare la città nel modo migliore. Subito dopo quest’edizione inizieremo a lavorare alla prossima, che dovrà essere di livello ancora più alto e programmeremo la chiusura del circuito››.