Catania Book Festival, si parte

DI FAUSTA TESTAJ

Al via la prima Edizione del  Festival del Libro e della Cultura di Catania (Catania Book Festival), che si svolgerà dall’8 al 10 Ottobre dal vivo  nel suggestivo Chiostro Dell’Istituto Ardizzone Gioieni di Catania, sito in via Etnea n. 595, e si concluderà  con una giornata straordinaria in diretta streaming sui canali social del Festival Domenica 11 Ottobre a partire dalle ore 9:15 fino alle 19:30. La presentazione della Kermesse è avvenuta al Palazzo Ardizzone di Catania in presenza del Direttore del Festival Simone Dei Pieri, del Commissario dell’Ardizzone Gioieni Giampiero Pavini, dell’Ass. Regionale della Famiglia-Politiche Sociali e Lavoro Antonio Scavone e dell’Ass. Comunale alla Pubblica Istruzione-Attività e Beni Culturali-Pari opportunità e Grandi Eventi  Barbara Mirabella.Il Direttore Dei Pieri esordisce ringraziando Il Commissario Pavini per aver masso a disposizione del suo staff la struttura a titolo gratuito e specifica che il Catania Book Festival è un Evento vero e proprio con un ampio parterre di ospiti illustri come Giuseppe Maggio (attore di cinema e di sereie tv distribuite da Netflix quindi rinomato anche all’estero), musicisti come : i Selton, ed un’eccellenza Catanese come Cordio, Diego De Silva (Premio selezione Campiello per :”Certi bambini”, dal quale i fratelli Frazzi hanno tratto il film, Premio Napoli, finalista del Premio Strega), Ilaria Macchia (scrittrice e sceneggiatrice), Giusi Norcia (Scrittrice, divulgatrice e Grecista sicilana- autrice dei libri “l’isola dei Miti”), Stella Pupo (coautrice con G. De Lellis di “Le corna stanno bene su tutto- ma io stavo meglio senza), Giorgio Terruzzi (grande esperto di sport ha pubblicato tra gli altri : la biografia del pilota A. Varzi, “una curva cieca” e “ L’ultima notte di A. Senna”), Pablo Trincia (giornalista freelance collaboratore di diverse testate come: la Stampa, Il Venerdì di Repubblica, IO Donna, Panorama, L’Espresso, Vanity Fair, The Indipendent trattando prevalentemente di America Latina, Asia e Africa  dal 2009 e diventato anche una “Iena” di Italia 1), A. Cecchi Pavone (giornalista, divulgatore scientifico, saggista, accademico e conduttore TV), Marina Pierri (critica Tv, accademica fondatrice e direttrice  di Fest –Il Festival delle serie Tv di Milano), Eleonora Gaggero ( scrittrice ed attrice di film e serie tv di successo come Disney Alex  e Co) e tanti altri, diciamo che non stiamo parlando di una sagra con la presentazione di qualche libro. Per quel che riguarda la mancanza di alcuni Patrocini spiega che c’è stato un errore di valutazione dell’evento, il Comune non può dare Patrocini a kermesse a pagamento, però la presenza in conferenza stampa dell’Ass.Mirabella e prima la vicinanza di tutta l’Amministrazione Comunale li fa sperare in una collaborazione più attiva per l’anno prossimo.Il Commissario Pavini afferma , lavorando da anni nelle IPAB (Istituzioni di Pubblica Assistenza), di aver finalmente trovato nell’Ass. Scavone un interlocutore serio e competente ed afferma di voler far diventare questa IPAB  sempre di più, un punto di riferimento del panorama culturale della nostra città, per fare amare questa struttura che è veramente un gioiello a quanti più catanesi possibili perchè solo amandola si può rispettare e non lasciarla in decadenza assoluta come l’ha trovata lui.L’ Ass. Scavone conferma che grazie ai grossi interventi realizzati dal Commissario Pavini questa compagine è ritornata a vivere ospitando manifestazioni come questa che è molto bene organizzata perchè ha al suo interno un panel editoriale straordinario ed un intrattenimento di spicco e si augura che ai confronti culturali di questa prima Edizione del Festival  partecipino anche i giovani perchè per una terra non c’è prospettiva se non ci sono i giovani e la cultura, ci fa sapere che al livello Regionale e non solo, malgrado le fatiche burocratiche-amministrative della struttura Regionale, stanno lavorando per lanciare con questo Recovery  Fund, dei progetti per i ragazzi perchè anche l’IPAB ha bisogno di progettisti moderni che sappiano vedere oltre e spera, con la legge del rientro dei cervelli, che allora in Parlamento votò anche lui, di far rientrare a lavorare in Sicilia molti giovani  di talento che lavorino con i sistemi informatici anche perchè la Sicilia è la prima Regione a Banda larga in Italia e finisce augurando al Catania Book Festival di crescere insieme al futuro della Sicilia.L’Ass. Mirabella ringrazia Dei Peri ed il team di questi organizzatori in erba  che hanno iniziato a pensare ed organizzare quest’evento di grandissima qualità e ricchezza un anno e mezzo fa e che oggi finalmente possono proporlo in maniera sicura,” in qualità di Ass. alla Pubblica Istruzione, sono felicissima che in questo variegato contenitore culturale vi sia anche uno spazio dedicato ai bambini, ricordando i cent’anni dalla morte di Gianni Rodari, è un progetto veramente lodevole, con un programma per il primo anno da rendere orgogliosi, faccio tanti auguri a Simone e vi invito a venire al Festival perchè è ricco e sicuro ed inoltre sarei felice se vorrete consultare il sito del Comune di Catania in modo da essere partecipi alle tante iniziative culturali che sono e saranno in corso.

Go to TOP