Calorie Vip a casa Triassi

Cultura e politica diventano un pretesto per incontrare piatti da gourmet o sono le pietanze il viatico per tenere in forma la mente? Sulla “Terrazza Triassi” la mens sana fa concorrenza a Bacco e Masterchef. Esperti autori tv potrebbero prendere spunto per un reality. La tradizionale festa di Ferragosto ad Acciaroli della professoressa Maria Triassi, la prof e direttore di dipartimento di Sanità Pubblica alla Federico II. La kermess cilentana a casa Triassi è ormai un appuntamento che quasi richiederebbe il quadratino rosso sul calendario e un ufficio stampa ad hoc per gestire il flusso di commensali eccellenti. Ma è proprio il caso di dire che l’onestà intellettuale dei presenti impone un’esaltazione al menù della serata, governato come di consueto da Francesco Cucco, acciarolese dai piedi nudi e da sua moglie Donatella. Sul primo posto del podio una pasta realizzata col grano saraceno, condita da vongole e pesto. L’equilibrio tra gli ingredienti è un segreto chimico al pari della formula della coca cola. Il “secondo primo” è il trionfo della pasta e fagioli con le cozze, rivisitata con pan grattato e passata al forno. Il Cucco e la Donatella si sono poi sbizzarriti con i contorni tra cui meritano l’encomio i totanetti ripieni e le alici “imbottonate”. Su antipasti, dolci e “liquidi” è meglio sorvolare per evitare un ulteriore aggravio di calorie, anche se soltanto virtuali. Le libagioni hanno avuto la colonna sonora della cantante ed animatrice Gloriana Pinto, a cui ha spianato la strada il come sempre brillantissimo Vittorio Ciccarelli, più iervoliniano della stessa Iervolino. Ciccarelli ha commentato un cortometraggio, dal titolo “Come eravamo”, in pratica la sintesi del “Triassi and friends” dal 2011 ad oggi. Elencare tutti i presenti che hanno avuto il privilegio di dialogare con l’accompagnamento di “calorie vip” è impossibile. Se i non menzionati promettono di non offendersi, si sono scatenati nei balli più coinvolgenti  Carlo Vigorita docente cardiologia, Nicola Capuano primario di ortopedia a Vallo,  Nicola Ferrara primario geriatra,  Peppe Ferulano docente e primario di chirurgia generale II policlinico e il chirurgo Enzo D’Alessandro con la new entry Barbara, biondissima ed elegantissima.  Protagonisti anche il chirurgo Claudio Bracale, che non ha potuto rifiutare l’ennesima esibizione di My Way, Antonietta Sannino, manager di ferro della City Sightseeing partenopea che ha fatto a gara per il metallo più “tosto” con la preside d’acciaio Stefania Colicelli. Notato il leggero sovrappeso dell’assessore alle Finanze di Frattamaggiore Giuseppe Pedersoli, letteralmente “salvato” da Ciccarelli, che nella sua introduzione ha precisato: “Mai dire a un grasso che è grasso. Già lo sa”. Tommaso Longobardi, psichiatra, ha vigilato sulla salubrità mentale dei presenti e Gabriele Peperoni, geriatra e sindacalista su quella degli anziani. L’appuntamento è per il Ferragosto 2018.

Vai a TOP