Calabria, medici del 118 presi in ostaggio dai familiari di una paziente

Calabria, medici del 118 presi in ostaggio dai familiari di una paziente

Gli equipaggi di due ambulanze di Rossano-Corigliano (Cosenza) – sei persone tra medico, infermiere e autisti soccorritori – sono stati sequestrati dai parenti di una donna in arresto cardiaco, dopo che le manovre rianimatorie non hanno funzionato e la paziente è deceduta. Gli operatori sanitari sono stati liberati dai Carabinieri.

Share this post