Calabria, i licei nella rete dello sport

Avvicinare i giovani calabresi allo sport, promuovendo uno stile di vita sano e un migliore rapporto con le bellezze naturali della Calabria: e’ l’obiettivo del progetto promosso dalla Regione che coinvolge i dieci Licei Scientifici a indirizzo sportivo del territorio calabrese. I Licei, su iniziativa della Regione Calabria in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico e l’Ufficio Scolastico Regionale, hanno creato una rete per poter promuovere lo sport tra i giovani attraverso una serie di iniziative. “Puntiamo molto sulla crescita dello sport, partendo dalla base. Per questo abbiamo intrapreso un percorso nel mondo della scuola e dell’universita'”, dice all’Italpress il consulente Sport della Regione Calabria Pino Abate. “Il progetto che mette insieme i licei a indirizzo sportivo della Calabria ha l’obiettivo di incoraggiare i ragazzi a praticare lo sport, perche’ la nostra regione e’ tra le ultime per quanto concerne l’attivita’ sportiva. Il nostro impegno con i giovani – evidenzia Abate – tende ad incoraggiarli ad avvicinarsi prima e meglio alle varie discipline”

Per la dirigente del settore Scuola, Istruzione e Politiche giovanili della Regione Calabria, Anna Perani, “la finalita’ del progetto e’ coniugare lo sport e la valorizzazione delle localita’ calabresi che si distinguono dal punto di vista naturalistico e turistico. Per le iniziative verranno scelti luoghi che ben si prestano a divenire cornice di eventi sportivi rivolti ai giovani studenti, che in questo modo potranno integrarsi e socializzare. Siamo tra le prime regioni ad aver avviato una sinergia tra i licei, creando una rete che potra’ proseguire nel tempo. La Calabria – dice Perani – ha destinato alle scuole i fondi stanziati dal Ministero dello Sviluppo economico, a seguito di un accordo di collaborazione tra ente regionale e dicastero. La Regione indirizza cosi’ la Rete di Licei all’utilizzo delle risorse finanziate e, attraverso una Cabina di Regia, valuta i progetti da attuare”. Il primo evento e’ in programma per il 29 e 30 maggio a Lorica: gli studenti calabresi potranno concretamente avvicinarsi al mondo dello sport con attivita’ organizzate all’aperto. Canottaggio, mountain bike e corsa campestre sono solo alcune delle discipline che gli alunni dei licei potranno sperimentare nella localita’ della Sila.

Nel mese di settembre, invece, sempre a Lorica, verranno ospitati anche i ragazzi iscritti agli indirizzi sportivi dei licei di altre regioni italiane che con l’occasione potranno visitare il Parco della Sila e conoscere le bellezze naturali della Calabria. “Lo sport permette ai giovani di esprimersi”, dice Teresa Agosto, dirigente scolastico dell’Istituto “Enrico Fermi” di Catanzaro, liceo capofila della Rete. “Agli indirizzi sportivi sono iscritti gli studenti che hanno una propensione particolare per lo sport e gli atleti che gia’ giocano nelle squadre, anche in campionati professionistici. A scuola, oltre ad acquisire le conoscenze scientifiche, si avvicinano alle varie discipline, grazie agli esperti delle federazioni che affiancano i docenti dei nostri Licei”. Nell’ambito del progetto, poi, e’ previsto anche un evento finalizzato all’orientamento e al placement. Si tratta di un percorso che si svolgera’ nella “Citta’ delle Scienze Ambientali” di Villaggio Mancuso, nella Sila Piccola, e che coinvolgera’ i ragazzi nell’apprendimento dei principi base della scienza, combinando il sapere e la salute, l’attivita’ sportiva e la tutela dell’ambiente. L’evento conclusivo del progetto – fanno sapere dalla Regione – si terra’ a Reggio Calabria dove, per nel territorio della Citta’ Metropolitana, si contano cinque Licei Scientifici ad indirizzo sportivo.

Vai a TOP