Borsellino, al bunker di Palermo Fiammetta premia gli studenti

Sicilia, Lazio, Trentino Alto Adige, Abruzzo, Emilia-Romagna. Appartengono a queste regioni le scuole vincitrici della quarta edizione del concorso ”Quel fresco profumo di libertà”. “Tutte le opere ammesse sono risultate valide e pregevoli e l’alta qualità e creatività di tutte le componenti scolastiche confermano l’attenzione e la sensibilità mostrate dalla scuola in questi anni in favore dell’educazione alla legalità, della cittadinanza attiva, della pace e dell’intercultura”, si legge in una nota. La Commissione di Giuria del concorso, presieduta da Rita Borsellino, nel giugno 2018 ha selezionato le sei opere vincitrici fra centinaia di partecipanti. Il premio, ex equo, consiste nel viaggio/visita di una delegazione composta da studenti e docenti in un itinerario formativo presso quei luoghi simboli di impegno della lotta contro le mafie. La cerimonia di premiazione si terrà oggi, nel giorno del compleanno del giudice Borsellino, all’Aula Bunker del Carcere Ucciardone di Palermo. Saranno presenti e consegneranno e targhe: Vittorio Teresi, presidente del Centro studi ”Paolo e Rita Borsellino”; Fiammetta Borsellino, figlia del giudice antimafia, Marta Fiore, figlia di Rita Borsellino; Alfredo Montalto, vicario del Tribunale di Palermo; Leoluca Orlando, sindaco di Palermo; Maria Tomarchio, vice presidente Centro Borsellino – membro della Commissione di giuria del Concorso; Paolo Sciascia, MIUR – Direzione generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione; Alfio Foti, vice presidente Centro Borsellino .

Go to TOP