Il Presidente della Camera di Commercio di Catanzaro, Daniele Rossi, ha partecipato all’assemblea nazionale di Unioncamere tenutasi a Roma nella mattinata di martedì. L’incontro, nel corso del quale è stato approvato il bilancio 2017, ha permesso ai Presidenti delle CCIAA italiane di confrontarsi sui temi dell’attualità economica nazionale e internazionale: «L’occasione offerta dall’assemblea nazionale di Unioncamere è un appuntamento utile allo scambio di idee e best practices tra gli Enti camerali del territorio nazionale – ha spiegato Rossi al termine della riunione -. Le Camere di Commercio hanno l’onere e l’onore di accompagnare tutte le imprese italiane fuori da una crisi economica che ha fiaccato il sistema per anni. Così, la discussione e il confronto tra realtà diverse può aprire alla nascita di occasioni nuove e di collaborazioni funzionali, strumenti da sfruttare appieno soprattutto nel Sud, soprattutto in Calabria. In questi primi mesi da quando sono stato eletto alla guida della CCIAA di Catanzaro, abbiamo tenuto alta l’attenzione sui temi di maggiore attualità: Industria 4.0, Alta Formazione e politiche attive del lavoro devono essere il centro nevralgico della nostra attività».

«A ben vedere – ha proseguiuto Rossi – questi temi sono strettamente collegati e interconnessi, soprattutto in un momento in cui le aziende, per dare una scossa al mercato, sono chiamate a investire in macchinari e impianti capaci di portare la produzione e gli schemi distributivi all’altezza della competizione con avversari internazionali. Questo significa che se da un lato è necessario sostenere e aiutare quanto più possibile la transizione digitale delle imprese calabresi, dall’altro dobbiamo aiutare e sostenere quanti, per collocarsi nel mondo del lavoro, hanno bisogno di strumenti formativi di alto profilo in grado di incrementare la specializzazione professionale, un requisito sempre più richiesto dal mercato».