Al via la campagna di ascolto “Campania 2020, l’agricoltura si muove”

Con l’incontro “Strumenti di competitività per le aziende agricole – Come favorire l’accesso alla terra e al credito? Quali strumenti per la gestione del rischio?”, in programma martedì 11 febbraio, alle ore 8.30, presso la Camera di Commercio di Avellino (piazza Duomo n. 5), prende il via la campagna d’ascolto “Campania 2020: l’Agricoltura si muove”, promossa dalla Regione Campania.

 

“Il confronto e l’ascolto con gli attori del settore primario e del sistema agroalimentare, fortemente voluti dal Presidente De Luca, sono un momento imprescindibile dell’articolato percorso intrapreso da questa Amministrazione per definire un’efficace politica agricola regionale per i prossimi anni – dichiara Nicola Caputo, consigliere delegato del Presidente per l’Agricoltura – La strategia d’intervento per lo sviluppo rurale, che sarà declinata nel nuovo Psr, dovrà essere più consapevole e condivisa oltre che maggiormente calibrata sulle esigenze dei differenti sistemi agricoli che caratterizzano la Campania”.

 

“Ed è per questo motivo – aggiunge Caputo – che abbiamo deciso di organizzare un ciclo di incontri nelle cinque province, grazie al quale ci confronteremo con i protagonisti dei territori su temi di valenza strategica per il futuro della nostra agricoltura. Siamo certi che da questo tour emergeranno proposte e contributi utili alla stesura di un documento programmatico comune, le cui linee guida saranno illustrate nel corso di un evento che si terrà nel mese di marzo”. 

 

“Questa nuova iniziativa – sottolinea il consigliere Caputo – ha anche un altro, importante obiettivo: delineare le proposte e il ruolo della Campania nella nuova politica agricola nazionale alla luce del Green Deal europeo con cui la Commissione von der Leyen intende mettere in atto un poderoso piano di investimenti per realizzare un’economia climaticamente neutra, resiliente ai cambiamenti climatici e sostenibile dal punto di vista ambientale. In particolare, l’agricoltura dovrà garantire una sempre maggiore sicurezza alimentare e ridurre le distanze tra i territori a differente livello di sviluppo, favorendo nuove opportunità per le aree interne a rischio di marginalizzazione. In uno scenario che vede le politiche agricole comunitarie e nazionali prendere forma e consistenza, la Campania deve avere una visione chiara del futuro del settore primario, partendo da una ricognizione puntuale dei futuri fabbisogni dei nostri operatori e territori”.

 

La campagna della Regione Campania si articola in cinque incontri tematici, uno per ciascuna provincia. All’incontro dell’11 febbraio ad Avellino, seguiranno i seguenti appuntamenti, tutti con inizio alle ore 8.30: 

●     Mercoledì 12 febbraio – Benevento, Camera di Commercio (piazza IV Novembre n. 1)
Sviluppo locale: il vantaggio dell’identità territoriale – Quale strategia per le aree interne?

●     Lunedì 17 febbraio – Caserta, Camera di Commercio (via Roma n. 75)
Agricoltura e sostenibilità ambientale – Come affrontare il cambiamento climatico al tempo dell’economia circolare?

●     Mercoledì 19 febbraio – Salerno, Camera di Commercio (via Generale Clark n. 19)
Competitività e territori – Come rafforzare le filiere, i distretti, le aggregazioni e l’export?

●     Giovedì 27 febbraio – Camera di Commercio (via Sant’Aspreno n. 2, piazza Bovio)
Agricoltura e innovazione  Quali modelli per il futuro dell’agricoltura campana?

 

Per partecipare agli incontri è necessario registrarsi sull’apposito form on-line sul portale www.agricoltura.regione.campania.it

Dal form è possibile anche inviare proposte su una o più delle tematiche oggetto dei cinque appuntamenti in programma.

Go to TOP