Zagami: “Io candidato Sindaco di Reggio Calabria? Vediamo…”

Nel corso di una diretta web nel programma “Faccia a Faccia” condotto da Luigi Palamara dove si è parlato degli scenari economici che ci riserverà la fase 2, l’Avvocato Paolo Zagami ha delineato quelle che secondo lui potrebbero essere le soluzioni per fare ripartire in particolare il Sud Italia.

Zagami, professionista internazionale molto noto e stimato, è nato e cresciuto a Reggio, è il riferimento degli Stati Uniti in Calabria, ha scritto diversi libri con profili anche politici ed è stato in passato candidato per la Camera dei Deputati con il partito creato da Luca Cordero di Montezemolo. In vista della imminente tornata elettorale è stata quindi inevitabile la domanda su una sua possibile candidatura come Sindaco della sua città di origine alla quale ha risposto che “in passato mi sono arrivate diverse sollecitazioni da più parti per un mio impegno diretto ed a tempo pieno. Ed anche oggi come in passato dico che io sono a disposizione della mia città e per la mia città che amo. Tutti sanno che appena posso scappo a Reggio e mi fa soffire molto il fatto che purtroppo ci manco da ormai più di tre mesi per cause di forza maggiore. Ho viaggiato e viaggio tanto per il mondo e vivo di base a Roma da ormai 25 anni ma casa mia è a Reggio”.

“Fare il Sindaco a Reggio sarebbe una missione molto complicata e difficile – ha continuato Zagami – per la quale dovrei cambiare vita e fare ancora tanti sacrifici oltre quelli già fatti. Inoltre c’è da dire che ci vorrebbe qualcuno che conosca bene ogni singolo angolo della città e che sappia recepire tutte le istanze provenienti dal territorio: è insomma da verificare se sia io la persona giusta. Ad ogni modo sono assolutamente convinto che ci rialzeremo solo puntando sulla legalità e sulle imprese ed io metterò al servizio della mia città contatti, competenze ed esperienze anche per il tramite della associazione Reggio Viva. In definitiva ripeto che sono a disposizione e vedremo cosa ci riserverà il futuro…”

Commenti

Che cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to TOP