Vomero, l’odissea del cantiere infinito

 Cantiere via Luca Giordano “ Cinque mesi, centocinquanta giorni di sofferenze, per commercianti e residenti a causa del cantiere installato all’imbocco di via Luca Giordano, partendo da piazza degli Artisti; lavori, attesi da oltre quattro anni, per la riqualificazione di una delle più importanti arterie del Vomero, via Luca Giordano appunto, nel tratto compreso tra piazza degli Artisti e via Scarlatti, iniziati il 7 gennaio scorso e che, in base a quanto riportato nel cartello di cantiere, dovrebbero concludersi entro il 2 novembre prossimo, vale a dire in 300 giorni complessivi, corrispondenti a dieci mesi “. Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, ricostruisce una delle tante storie d’inefficienze e di ritardi in materia di lavori stradali a Napoli, che portarono anche ad una dura protesta da parte dei commercianti della zona, con cartelli che denunciavano l’assurda situazione nella quale si trovava via Luca Giordano, dove, tra l’altro, un tratto della carreggiata, destinato a Ztl, era chiuso da circa due anni per un avvallamento mai riparato.

 

            “ Ma il condizionale sulla durata dei lavori è d’obbligo, visto che dopo 5 mesi, che corrispondono al cinquanta per cento, praticamente la metà del tempo fissato per il completamento, i lavori sono ancora fermi all’imbocco di via Luca Giordano – afferma Capodanno -. Peraltro i precedenti non sono incoraggiati, visto che in tempi recenti per risanare un tratto di strada di poche decine di metri sul ponte di via Cilea, ripristinando così anche il passaggio per i mezzi pesanti, sono occorsi oltre due anni dal momento nel quale era stato rilavato il dissesto “.

 

“ Va anche considerato il fatto che, da quando è stato chiuso l’imbocco di via Luca Giordano su piazza degli Artisti – continua Capodanno – il tratto di strada fino all’incrocio con via Carelli, ha subito una notevole flessione di presenze, con conseguenze immaginabili anche sulle attività commerciali, che appaiono in forte sofferenza. Ripercussioni anche sulla viabilità, visto che tutto il traffico proveniente da via S. Gennaro ad Antignano viene dirottato su via Merliani, essendo chiuso lo sbocco su piazza degli Artisti. Inoltre si è dovuto modificare anche il percorso di alcune linee di mezzi pubblici su gomma che prima transitavano proprio nella Ztl di via Luca Giordano, con disagi immaginabili per i tantissimi utenti  “.

 

            “ Alle tante sollecitazioni tese a avere risposte chiare e rassicuranti sull’andamento delle opere e sul rispetto dei tempi previsti per il loro completamento non vi è stata finora alcuna risposta, anche attraverso i mass media, da parte degli organi e degli uffici competenti – stigmatizza Capodanno -. La qual cosa alimenta ovviamente le preoccupazioni di quanti ogni giorno possono osservare direttamente e di persona l’estrema lentezza con la quale procedono i lavori “.

 

            Capodanno con l’occasione ribadisce la necessità d’istituire in immediato un’apposita commissione di controllo  e di vigilanza, con la partecipazione anche di rappresenti dei residenti e dei commercianti dell’area in questione, affinché possano affiancare gli uffici preposti, anche al fine di essere informati ed informare costantemente quanti interessati all’andamento dei lavori e poter offrire eventuali contributi tesi a velocizzare il completamento dei lavori, in modo da rispettare la scadenza prevista se non addirittura da anticiparla.

Go to TOP