Virus al governo, positivi 2 viceministri

“Sto bene sono in isolamento non mollo”, gli annunci dei primi casi positivi nel governo fioccano sui social. Sono i viceministri alla Salute e alla Scuola, Sileni e Ascani. Ma c’è anche la deputata dem Eribaudo e l’ex ministro Lotti. Zingaretti, il primo politico ad aver contratto il Covid-19, comincia la terapia antivirale. Intanto, la politica tra quarantenne e decisioni del governo, si divide. I 5 stelle, con Crimi, sostengono l’intesa sui lavoratori e il rinvio in Europa della discussione sul Mes. “Abbiamo più sicurezza per i lavoratori con le sanificazione delle aziende e i controlli – fa sapere la pentastellata Vittoria Baldini – i professionisti e le imprese non dovranno rispettare versamenti fiscali che scadono adesso. Il decreto stoppa mutui e tasse annuncia dal PD, Martella. ”Sostegno al reddito delle famiglie e ammortizzatori sociali per tutte le attività produttive, che possono continuare solamente se ci sono condizioni di protezione assoluta per i lavoratori”. Più critico, invece,  Salvini che parla di sbarchi ripresi nel silenzio generale. Mentre, sulle scelte del governo, osserva che si tratta di un “intervento di emergenza ancora un po’ frammentario e dispersivo”. La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, attacca Francia e Germania: “Vogliono spolpare l’Italia, perché gli amici e gli alleati in una nazione si vedono nel momento del bisogno e noi non ne abbiamo visti in questa situazione”. Infine, Berlusconi annuncia la collaborazione di Forza Italia con il governo e con l’Europa e propone due imposte sul reddito e costo del lavoro.

Go to TOP