De Lucadi ENRICA PROCACCINI

Per aprire l’ultimo giorno di campagna elettorale, Vincenzo De Luca sceglie di andare al cosiddetto Lotto Zero, un quartiere abbandonato persino dai riflettori di Gomorra. E’ lì che il candidato alle primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione parla dell’enorme responsabilità che hanno avuto gli amministratori campani e napoletani nel non aver utilizzato al meglio le ingenti risorse dei fondi europei. “Ci sono miliardi di euro, a partire dai 200 milioni del porto di Napoli – dice –  che Caldoro non ha utilizzato e che invece potranno essere impiegati per dare lavoro ai giovani della città di Napoli”. Ad accogliere il candidato, accompagnato dal deputato del Pd, Leonardo Impegno, è Antonietta Romano, la “pasionaria” di Ponticelli, che ha richiesto un impegno concreto a De Luca per Napoli, a partire dalle periferie. “Casa e lavoro sono le priorità”