Al via il Tufo Jazz Festival, matrimonio fra musica e vino

ENT 2011: Cisco Ottawa Bluesfest - Soundgarden -JUL 12Tufo Jazz Blues and World Music Festival ai nastri di partenza. Nella patria di uno dei vini bianchi più apprezzati nel mondo e ai piedi del castello longobardo, sonorità jazz e blues, visite guidate, degustazioni e laboratori alla scoperta del territorio. Questo ed altro per il Tufo Jazz Blues and World Music Festival – evento che si inserisce nell’ambito del progetto “Percorsi tra vigneti e castelli d’Irpinia” – che si svolgerà a Tufo (Avellino) da domani, 9 maggio, e fino all’11 maggio prossimo.

Un programma molto ricco per una tre giorni di grande suggestione con l’obiettivo di mettere in vetrina, attraverso la combinazione di musica, gusto e cultura, un territorio che intende raccontarsi attraverso la sua storia, le sue eccellenze, la sua cultura dell’accoglienza. Al centro un bene culturale, l’antico castello, che si candida ad essere testimonial del territorio.

La prima giornata del festival inizia all’insegna della musica con il laboratorio dedicato alla chitarra classica tenuto dal maestro Gianni Guarracino (9 maggio, ore 15, Castello Longobardo). “La chitarra classica e le sue evoluzioni: dal jazz al flamenco alle culture popolari”, questo il titolo del laboratorio che prevede una parte teorica sull’evoluzione tecnica della chitarra ed una parte pratica.

Attenzione puntata alla valorizzazione del territorio di Tufo, terra di vino e di grandi eccellenze. Alle ore 18  la visita guidata alle Cantine Storiche Di Marzo (Per prenotazioni ed informazioni segreteria@percorsitravignetiecastellidirpinia.it). La visita guidata ripercorrerà le tappe salienti della storia e della cultura di Tufo, alla scoperta di alcuni siti di particolare rilievo. La visita si compone di tre tappe. A partire dall’imponente complesso di archeologia industriale costituito dallo stabilimento delle Miniere di Zolfo “Di Marzo“, risalente al 1866, passando per la singolare Grotta di San Michele, un antro naturale di roccia tufacea, fino a giungere alle storiche Cantine Di Marzo e godere di storia, architettura ed ottimo vino. La visita si concluderà con una degustazione del Greco di Tufo.

Spazio alle due live session in piazza Umberto I.  Si inizia alle ore 19 con Gianni Guarracino Group.

Gianni Guarracino è uno dei più importanti ed influenti musicisti della scena napoletana degli ultimi trent’anni. Chitarrista, compositore ed arrangiatore, diviene ben presto un musicista di riferimento del cosiddetto movimento “Neapolitan Power”. Sono di quegli anni anche le collaborazioni musicali con Pino DanieleAlan SorrentiGino Paoli. Nel 1984 viene invitato da Paco De Lucia a condividere il palco per la sua tournée italiana. In varie vesti (chitarrista, autore, arrangiatore) apporta il suo contributo a progetti musicali di tanti altri autori e musicisti di rilievo nazionale ed internazionale.

Alle ore 21, sempre in piazza Umberto I, si esibisce Dana Fuchs.

L’artista ha una rude intensità, una vocalità appassionata, testi diretti e una presenza scenica dirompente e dominante. Con forti radici nel blues, gospel e rock, la cantante di New York lascia il suo pubblico senza parole ad ogni suo passaggio. Il 25 marzo 2008 Dana realizza il suo primo album “Dana Fuchs Live in NYC” presentando una lista di temi blues e roots-rock tratta dal suo lavoro di debutto indipendente “Lonley for a longtime”. Seguiranno altri due lavori discografici.

A seguito di inviti personali, Dana ha suonato e supportato live alcuni tra i nomi più leggendari del rock e del blues, tra cui Ray Davies (The Kinks), Dickey Betts (TheAllman Brothers) e Bob Weir (Grateful Dead).La reputazione di Dana come un`artista che va vista dal vivo ha indotto i produttori del musical di Broadway “Love, Janis” a sceglierla come cantante principale nel ruolo di Janis Joplin.

Il “Tufo Jazz Blues and World Music Festival” rientra nell’ambito di “Percorsi tra vigneti e castelli d’Irpinia”, promosso dal Comune di Tufo e finanziato dalla Regione Campania attraverso P.O. F.E.S.R. Regione Campania 2007-2013 Ob. Op. 1.9.

Go to TOP