Via libera della Regione al piano per i rifiuti speciali


Approvato, con il voto favorevole della maggioranza e l’astensione dell’opposizione, il “Piano Regionale di Gestione dei rifiuti speciali in Campania (PRGRS)”, delibera amministrativa n. 199 del 27 aprile 2012 adottata alla Giunta regionale, ai sensi dell’art. 11 della Legge Regionale n. 4 del 28 marzo 2007 (“Norme in materia di gestione, trasformazione, riutilizzo dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati”). Il Consiglio ha approvato anche, con il voto favorevole di maggioranza e opposizione e l’astensione del Pse, il “Piano Regionale di Bonifica della Campania (PRB)”; a questa delibera il Consiglio ha approvato due emendamenti relativi al sito dell’ex stabilimento Isochimica affinche’, in qualita’ di sito contaminato dismesso di preminente interesse pubblico, rientri nei siti di interesse nazionale. Su questo tema, e’ intervenuto il presidente della Commissione speciale controllo bonifiche Antonio Amato (Pd) che ha rilanciato la proposta di destinare alle bonifiche le risorse derivanti dai beni confiscati alla camorra e alla criminalita’, gia’ oggetto di un Ordine del giorno approvato dal Consiglio, e ha sottolineato che “e’ fondamentale dare vita alle bonifiche in Campania e che il Governo e l’Europa devono farsi carico di questa emergenza dovuta in gran parte agli sversamenti di rifiuti tossici che sono stati fatti a danno del nostro territorio da imprese del nord Italia e dell’Europa”. 

Go to TOP