Venosa è il primo Comune a dire SI al referto epidemiologico comunale

“E’ un risultato importante quello raggiunto nel corso dell’ultimo consiglio comunale  soprattutto se si pensa al bene superiore dei cittadini”. Ad affermarlo è il capogruppo del MoVimento 5 Stelle della città oraziana – Nicola Zifarone – che plaude alla decisione del consiglio comunale di approvare la mozione presentata dai pentastellati ed avente ad oggetto appunto la pubblicazione dei dati epidemiologici sul sito del comune. “Una decisione saggia che dimostra attenzione per la salute pubblica e la sicurezza dei cittadini”.

Ma facciamo un passo indietro.”

Sono mesi che il Movimento 5 Stelle di Basilicata insiste sulla necessità di procedere alla predisposizione di referti epidemiologici comunali al fine di approfondire la situazione sanitaria nei diversi comuni lucani.

In particolare, era stato il portavoce regionale Leggieri a scrivere ai sindaci dei comuni della Val d’Agri e all’ASP di Potenza per chiedere appunto la pubblicazione dei relativi dati.

Purtroppo, nessuna risposta è arrivata dai diretti interessati e così si è pensato di procedere diversamente. Prima il Movimento 5 Stelle di Grassano, poi, quello di Venosa hanno provveduto a protocollare due mozioni scritte insieme alla dott. Rosanna Suozzi e volte appunto alla istituzione di fatto del referto epidemiologico comunale nelle due realtà cittadine di cui sopra.

Mentre però il consiglio comunale di Grassano non ha colto l’importanza della richiesta, più fortuna hanno avuto i pentastellati venosini che sono riusciti a far approvare la mozione.

Si tratterà ora di incalzare l’Azienda Sanitaria di Potenza per ottenere i dati aggiornati sulla incidenza del tasso di mortalità nel comune di Venosa, sulla incidenza delle singole malattie, sull’uso dei farmaci da parte dei cittadini, il tutto nel massimo rispetto della privacy ed al fine di avere un quadro aggiornato e preciso della situazione sanitaria della comunità oraziana. “Solo attraverso azioni di studio come questa – prosegue il capogruppo del M5S di Venosa – è possibile fare prevenzione e capire se vi sono rischi particolari per le comunità in cui viviamo. Siamo fiduciosi e ci aspettiamo che a breve i dati saranno a disposizione di tutti sul sito comunale, diversamente saremo pronti a sollecitare l’amministrazione comunale perché crediamo molto in questo strumento”.

Go to TOP