Vendevano numeri per saltare la fila alla posta: quattro persone denunciate


Vendevano i numeri che regolano la fila negli uffici postali. Chi pagavi di più¹ poteva acquistare il numero più basso. Quattro persone sono state denunciate dai carabinieri delle compagnie Stella e Vomero nel corso di servizi antirapina predisposti nei pressi di uffici postali del rione Sanità  e dei quartieri di Secondigliano e Piscinola. Sono ritenute responsabili di interruzione di pubblico servizio. I militari dell’Arma hanno posto attenzione a quello che era diventato un odioso fenomeno: le liste per il turno agli sportelli regolate a piacimento e a fini di lucro da abusivi, che dalle prime ore del mattino si impossessavano degli scontrini emessi dalle apparecchiature eliminacode delle poste per regolare l’afflusso agli sportelli. I denunciati ridistribuivano o sostituivano con riproduzioni i biglietti in cambio di corrispettivo in denaro. Chi pagava di piu’ riceveva il biglietto per l’attesa piu’ breve, attivita’ che aveva seriamente turbato la regolarita’ del servizio determinando lamentele dei cittadini e preoccupazione degli addetti. Ai distributori abusivi sono stati complessivamente sequestrati circa 100 euro in monete e banconote, il frutto del comportamento illecito

Go to TOP