NAPOLI, 2 MAGGIO 2021 – Apertura questa mattina a Capodichino per l’hub vaccinale Atitech, il più grande del Sud con 10mila mq di superficie, 32 box per la somministrazione delle dosi antiCovid, 14 postazioni per l’accettazione, 150 unità di personale sanitario ed un parcheggio di 250 posti. Un intero hangar, Avio 2, liberato dagli aeroplani in manutenzione e messo gratuitamente a disposizione dalla azienda napoletana specializzata in manutenzioni e riparazioni aeronautiche presieduta da Gianni Lettieri. Qui potranno essere vaccinati al giorno tra gli 8mila e i 10mila cittadini residenti nelle Asl Napoli 1 Centro, Napoli 2 Nord e Napoli 3 Sud.

“E’ forse l’hub più grande d’Italia, sicuramente il meglio attrezzato, che ci consentirà, se arrivano le dosi di vaccino che ci spettano, di immunizzare la città di Napoli entro il mese di luglio. Al momento siamo ancora sotto di 200mila dosi”, ha dichiarato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in visita questa mattina al centro vaccinale accompagnato dal patron di Atitech Gianni Lettieri, dal direttore generale dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva, dal direttore dell’Asl Napoli 2 Nord Antonio D’Amore e dal direttore sanitario dell’Asl Napoli 3 Sud, Gaetano D’Onofrio.

Prime giornate di apertura dedicate dall’Asl Napoli 1 alla fascia di età 50-59 anni: le vaccinazioni sono partite intorno alle ore 11 di oggi e proseguiranno fino a sera.

“E’ un modo per dimostrare vicinanza alla città in un momento difficile”, ha dichiarato il presidente di Atitech, Gianni Lettieri. “Un atto d’amore verso Napoli – ha spiegato -, che si aggiunge ai pasti caldi garantiti nel periodo natalizio a 150 famiglie bisognose delle periferie e alla Befana solidale per i bambini dei nostri quartieri. E’ la dimostrazione che le cose in questa città funzionano se fatte bene. Ringrazio la Regione, il direttore Ciro Verdoliva e la sua struttura, le Asl per aver allestito in tempi record tutto quanto necessario sul piano logistico per procedere con la somministrazione dei vaccini. Li ringrazio per quanto stanno facendo con le loro strutture tecniche in una città difficile come Napoli. Se le dosi arrivano – ha concluso Lettieri -, sono sicuro che si potrà raggiungere l’obiettivo che si è posto il presidente De Luca, ossia immunizzare Napoli entro il mese di luglio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *