Un volume per ricordare la figura del prefetto Guido Sorvino

Sarà presentato ad Avellino, lunedì 20 febbraio, alle ore 16.30 presso la Prefettura, il libro dell’avvocato Stefano Sorvino intitolato “Una vita, più vite: ricordando il prefetto Guido Sorvino”.

Un volume, quello dedicato al padre, che ripercorre la storia del Palazzo di Governo a cominciare dai fatti del terremoto che devastò l’Irpinia nel 1980.

Un sottile filo lega infatti Guido e Stefano, quasi che la storia continuasse per evoluzione naturale: Prefetto in trincea il primo,uomo dedicato alla salvaguardia del territorio e alla protezione civile in senso ampio, attraverso una lunga esperienza alla guida delle Autorità di Bacino della Campania, il secondo.

La presentazione del volume, che vedrà le conclusioni dell’Onorevole Giampiero Bocci, Sottosegretario al Ministero dell’Interno e del senatore Nicola Mancino, già Ministro dell’Interno, intende ripercorrere la storia di quei decenni.

Dopo i saluti del Prefetto di Avellino, Carlo Sessa, del Presidente della Provincia Domenico Gambacorta e del sindaco di Avellino, Paolo Foti, gli interventi del professor Francesco Barra, ordinario di Storia Moderna all’Università di Salerno, del prefetto di Milano Luciana Lamorgese, Capo di Gabinetto del Ministero dell’Interno, del professor
Paolo Maddalena, vicepresidente emerito della Corte Costituzionale, del prefetto Carlo De Stefano, già Sottosegretario al Ministero dell’Interno, delprefetto Bruno Frattasi, presidente ANFACI e Capo dipartimento dei Vigili del Fuoco, del prefetto della provincia di Perugia, Raffaele Cannizzaro, del prefetto Vincenzo Cardellicchio, di Claudio Meoli, già prefetto di Avellino e del sindaco di Sant’Angelo dei Lombardi Rosanna Repole.

Vai a TOP