20131005_polizia1E’ arrivata nel pomeriggio intorno alle 14 una telefonata al 118 per segnalare una persona deceduta, ma nell’abitazione in via Pepe ad Afragola (Na) gli agenti intervenuti hanno trovato il cadavere di un giovane e sul letto e distesa al suo fianco sua madre, ferita, ma ancora viva. Secondo le prime ricostruzioni della polizia, la donna in un primo momento avrebbe colpito alla giugulare il figlio di appena 23 anni, uccidendolo, poi avrebbe tentato di togliersi la vita ferendosi alla gola con il coltello usato per uccidere il giovane.

Secondo quanto si è appreso, la donna soffriva di crisi depressive a causa della grave disabilità di cui soffriva il figlio. Dopo aver dichiarato il decesso del 23enne, i sanitari hanno trasportato la madre presso l’ospedale di Frattamaggiore, che presidiata da agenti di polizia, si trova ancora in pericolo di vita.