Tutto pronto per il primo Festival nazionale di legalità della Puglia

Si parlerà di turismo e ambiente nella seconda e terza giornata del Festival LegalItria, il primo festival nazionale sulla legalità in Puglia, organizzato dalla cooperativa Radici Future in collaborazione con l’Associazione LegalItria.
Gli appuntamenti cominciano già al mattino nelle scuole del territorio, Ad ogni scuola sono state regalate 50 copie del libro dell’autore ospitato, per far partecipare attivamente i ragazzi al Festival e fare in modo che possano chiedere, confrontarsi, crescere.

Le scuole coinvolte oggi, giovedì 2 maggio, sono l’IPSEOA Salvemini di Fasano, dove si parlerà di “Io valgo di più” di Antonella Caprio, Annamaria Minunno e Carla Spagnuolo; l’ITC Salvemini, sempre a Fasano, dove Giovanni Forte parlerà del suo “Ci voglio credere”; l’IISS “Basile Caramia-Gigante” di Locorotondo che si interrogherà sugli “Jihadisti italiani” con Giuliano Foschini, mentre a Martina Franca il liceo scientifico “Tito Livio” approfondirà “Sud Atomico” con la giornalista Marisa Ingrosso.

Il pomeriggio si svolgerà la seconda tavola rotonda di LegalItria, a Cisternino, nella Biblioteca comunale in via Dante a Cisternino, a partire dalle 18, sul tema “Turismo, motore di sviluppo e legalità”. Il turismo è un settore ambivalente perché dentro l’economia turistica possono nascondersi i denari della mafie e lo dimostrano i sequestri più recenti. Se n’è già parlato lo scorso anno: è un settore di investimento anche per le mafie ed è necessario che gli operatori turistici comincino a dotarsi di dispositivi che consentano l’ingresso dei denari mafiosi. A Cisternino parleranno di turismo e sviluppo sostenibile Aldo Patruno per Pugliapromozione, Massimo Salomone del gruppo Turismo Confindustria Puglia, Carmelo Rollo vicepresidente nazionale Legacoop, Tommaso Scatigna presidente GAL Valle d’Itria, il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale Ugo Patroni Griffi, Luca Convertini sindaco di Cisternino e Leonardo Palmisano per CulTurMedia.

Anche venerdì 3 maggio, tanti e interessanti gli incontri nelle scuole del territorio.  Ad Alberobello all’IISS “Basile Caramia – Gigante” Stefano Dambruoso racconterà il suo “Jihad”, a seguire il rapporto “Calciatori sotto tiro” a cura dell’associazione italiana calciatori con Pierpaolo Romani e l’avv. Fabio Poli; a Cisternino, nel Liceo Punzi, sarà la volta di “Slow journalism” con Alberto Puliafito; a Martina Franca invece nell’IISS “Ettore Maiorana” Leonardo Palmisano si confronterà con i ragazzi su “Tutto torna” e nell’ITCS Leonardo Da Vinci, Domenico Mortellaro parlerà con gli studenti di “Bari calibro 9. Storia della camorra barese”.

Tema della terza tavola rotonda, nella Sala di rappresentanza di Palazzo di Città, in Piazza Ciaia a Fasano, sempre a partire dalle 18, sarà “Ambiente e sicurezza”. Le mafie si sono arricchite sul sistema delle ecomafie e delle agromafie. Il tema dell’ambiente non riguarda soltanto il mantenimento della salute e la tutela ambientale in quanto tale, ma assume una caratteristica più complessa. Tenere insieme la tutela ambientale con la legalità è il prerequisito per traguardare una economia socialmente sostenibile. Non è pensabile una economia sostenibile che abbia dentro investimenti criminali. Parteciperanno Antonio Nunziante vicepresidente Regione Puglia, Francesco Tarantini presidente di Legambiente Puglia, il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria, Pino Gesmundo segr. generale CGIL Puglia, Fabio Belsanti amministratore delegato PM Studios e Nico Catalano di AIAB Puglia.

Si chiuderà la mattina del 5 maggio, nell’Auditorium comunale di Locorotondo, via Vittorio da Feltre 3 angolo corso XX Settembre, con il seminario su “Sicurezza e libertà di stampa”, realizzato in collaborazione con FNSI, Ordine dei giornalisti e Assostampa.
Nella stessa mattinata, il 5 maggio, seguiranno le premiazioni di persone del mondo del giornalismo, dell’imprenditoria o delle istituzioni, che si sono distinte nella loro vita professionale.

Ogni tavola rotonda è stata riconosciuta dall’Ordine dei giornalisti di Puglia per l’assegnazione di crediti formativi.

LegalItria si svolge nei Comuni di Alberobello, Cisternino, Fasano, Locorotondo e Martina Franca.

LegalItria vanta il patrocinio di: Regione Puglia, Comune di Locorotondo, Comune di Fasano, Comune di Cisternino, Comune di Martina Franca, Comune di Alberobello, GAL Valle d’Itria, BCC Locorotondo, Confindustria Puglia, FNSI, Ordine dei giornalisti di Puglia, Assostampa, Legacoop Puglia, Alleanza delle Cooperative italiane, CulTurMedia, CGIL Puglia, Apulia Film Commission, Serveco, Orizzonti Futuri onlus, Corpo Consolare di Puglia e Basilicata, Associazione Italiana Calciatori.
Sponsor e partner: Dedalo Stampa Digitale, pizzeria “Casa Pinto”, albergo diffuso “Sotto le Cummerse”, ristorante “U Curdunn”, Trulli Resort “Leonardo”, case e appartamenti “Trulli di Malzo”, cantina sociale “Upal”.

Share this post