carnevaleEcco tutti gli appuntamenti per il Carnevale a Palermo. La città ritroverà dunque il suo Carnevale tra i Palazzi storici, la sua cultura gastronomica e le sue maschere. L’evento che si terrà dal 7 al 15 febbraio in vari posti della città, ha come titolo “7 giorni ‘700”. La novità è data dalle visite che si potranno fare in costume, visitando i palazzi storici e assistere agli spettacoli teatrali e perché no….anche al Gran Ballo in maschera. È venuta l’ora di mascherarsi e riscoprire gli usi e i costumi del Settecento, motivo per cui la manifestazione ha per titolo 7 giorni ‘700”. Palermo come Venezia  finalmente valorizza un carnevale tra i più antichi e famosi d’Europa. ermo riscopre il Carnevale di tradizione siciliana, con le sue maschere, i suoi palazzi e la sua cultura gastronomica. La manifestazione dal titolo “7 giorni ‘700”, che si svolgerà a Palermo dal 7 al 15 febbraio, presso varie sedi, valorizzerà quello che era considerato uno dei carnevali più antichi d’Europa. “7 giorni ‘700” è organizzato da Nike s.r.l., con la collaborazione dell’Associazione Culturale Luminescenze.
Ecco gli appuntamenti:
6 febbraio: il barocco Palazzo Branciforte di Butera, in via Butera 18, aprirà al pubblico per l’evento Di dimora in dimora. Le visite guidate proseguiranno sabato 7 e domenica 8 con l’apertura di Palazzo Alliata di Villafranca, Palazzo Asmundo, Palazzo Belmonte Riso, Palazzo Filangeri di Santa Flavia, Palazzo Mirto, Palazzo Tarallo.
8 febbraio, spettacolo di danze barocche dal titolo Harmonia Barocca, curato dalla coreografa Carla Favata, ballerini in abiti d’epoca a Piazza Bologni dove si esibiranno anche al Gran Ballo previsto per il 14 febbraio alle ore 22,00, a Palazzo Alliata di Villafranca, in piazza Bologni.
8 febbraio a Palazzo Asmundo, h 13:00,  l’appuntamento è con la gastronomia storica con Carnevale da mangiare, (euro 15,00 su prenotazione entro le ore 12 di giorno 7 – tel. 335 6687798), aprirà i suoi saloni allestendo tavoli per un pranzo d’epoca.
12 febbraio: Il Teatro Ditirammu, alle 21:30 propone Cantata di strada, Canti, cantastorie e danze popolari (euro 15,00 con consumazione – prenotazione tel. 091/6177865): un’emozionante riproposizione delle antiche tradizioni folkloriche siciliane, tra cui canti e danze come la fasola, alternate ai racconti dei cantastorie e alle filastrocche.
13 e 14 febbraio, alle ore 21,30, il Teatro Ditirammu ospiterà Cuntabili. Tanto per babbiare, tanto per cantare, tanto per amare e cioé: tanto per ridere. Una satira divertente su temi contemporanei, di e con Daniele Billitteri e con Elisa e Vito Parrinello (prenotazione tel. 091/6177865; ingresso: 10 euro con consumazione e 15 euro con degustazione).
13 e 14 febbraio al ristorante Al Fondaco del Conte “i piatti dell’antica tradizione carnascialesca barocca (Piazza Conte Federico, 24 – costo euro 20,00, su prenotazione: tel. 091 6522312)
15 febbraio uno spettacolo per i bambini “Nicù e li supereroi”, lle 11:30 con Elisa Parrinello, Giovanni Tuzza, Alessia Spataliotore, Chicca Picone e i ragazzi della Compagnia di Folleria. Lo spettacolo, organizzato presso il Teatro Ditirammu,  (prenotazione tel. 091/6177865; posto unico euro 8,00), è una versione comica dei ‘Supereroi’ più conosciuti al mondo ed è, al tempo stesso, fedele ai personaggi dei fumetti, ai libri, ai cartoni animati o ai film della nostra infanzia.