La luce pulsata è una metodologia che permette la rimozione dei peli superflui in modo semplice e indolore. Si tratta di una vera e propria rivoluzione nel campo estetico in quanto, fino a ora, i metodi di depilazione permettevano di ottenere una pelle liscia ma, parallelamente a ciò, occorreva fare i conti con dolore, irritazione e una ricrescita veloce. Oggigiorno, invece, sempre più persone decidono di abbandonare ceretta, rasoio o crema per scegliere un metodo, come la luce pulsata, che consenta davvero di dire addio, una volta per tutte, alla peluria. Tali sistemi si stanno sempre più diffondendo in quanto la tecnologia ha permesso di sviluppare dei modelli casalinghi che possono essere usati tra le mura domestiche.

Cos’è la depilazione a luce pulsata

Potrebbe sembrare strano che un fascio di luce riesca a rimuovere in modo definitivo i peli, ma è così. Tale processo, in gergo tecnico, si chiama termofotolisi selettiva; in quest’ultima l’impulso luminoso, una volta assorbito dalle zone altamente pigmentare, cioè i peli ricchi di melanina, si trasforma in energia e brucia la struttura fino ad arrivare al bulbo. Più è corto il fusto più il sistema è efficace, quindi è bene fare un passaggio con la lametta poco prima di sottoporsi al processo. Il risultato finale sarà, inizialmente, quello di una crescita rallentata, fino ad arrivare a una vera e propria scomparsa.

Qualora si decida di provare uno strumento casalingo si può optare per questi ottimi epilatori a luce pulsata, consigliati dal portale epilatorilucepulsata.com. Raccogliere informazioni prima dell’acquisto è una buona idea, soprattutto se non si è esperti e, a tal proposito, affidarsi ad un sito specializzato che offre consigli e suggerimenti circa i migliori modelli disponibili sul mercato, è senza dubbio un vantaggio da non sottovalutare. In tali siti ci sono anche dei link diretti per essere reindirizzati agli e-commerce che commercializzano questi epilatori, così da non perdere tempo e ricevere a casa, in qualche giorno, il dispositivo.

Caratteristiche dei sistemi a luce pulsata

Un epilatore a luce pulsata è un elettrodomestico molto compatto, dalle medesime dimensioni di un rasoio. Esso è costituito da un manipolo con una forma ergonomica, facile da afferrare, che presenta una testina da cui emette un fascio di luce policromatica, in grado di “bruciare” il pelo. Un aspetto da considerare, quando si fa la propria scelta, è costituito dalla dimensione della superficie che rilascia la luce, più questa è grande meno tempo si impiegherà per una seduta; quelle piccole, invece, permettono di rilasciare il flash anche su zone ristrette, come il viso, o non completamente piatte, ad esempio l’inguine o le ascelle. È bene non dimenticare, inoltre, di constatare il tipo di lampada impiegata nello strumento, infatti ci sono:

  • Quelle sostituibili quando di esauriscono.
  • Quelle non sostituibili, ma dotate di un alto numero di flash, si parla di 200.000 od oltre, che permettono di rimuovere totalmente la peluria da più parti del corpo.

Un aspetto da non sottovalutare sono i sistemi di sicurezza dello strumento, ad esempio la capacità di rilasciare l’impulso luminoso esclusivamente qualora la testina sia messa a contatto con la pelle o la presenza, nella confezione, di occhiali scuri, che mettono a riparo gli occhi quando si sta procedendo alla seduta. In tal senso è importante anche la colorazione della cute, infatti l’epilazione con la luce pulsata, basandosi sulla cromia, sarà tanto più efficace quanto più il pelo è scuro e spesso e l’incarnato chiaro.

Qualora si abbia una pelle molto pigmentata, il sistema potrebbe non rilasciare l’impulso per evitare ustioni o bruciature. Ci sono anche altre caratteristiche da considerare, tra queste si annoverano: l’alimentazione, che può essere a batterie o tramite un cavo da collegare alla presa elettrica, e la connettività bluetooth, che permette di osservare le impostazioni dello strumento direttamente dal proprio smartphone.