Torre del Greco, scalinata dell’800 imbrattata con i colori della Turris. Borrelli e Simioli: Atto vandalico

Una scalinata dell’800 imbratta con la vernice, è ciò che è accaduto a Torre del Greco.

La storica scalinata di Largo Gabella del Pesce della cittadina torrese è stata verniciata con i colori sociali della squadra di calcio della Turris, il gesto è stato compiuto, molto probabilmente, per festeggiare la promozione della squadra dalla serie D alla C.

Molti cittadini, rivoltisi anche al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, però, si sono mostrati indignati, vedendo in quel gesto soltanto un atto vandalico che ha di fatto deturpato un monumento storico della città.

“La situazione qui è diventata senza controllo ed esplosiva, c’è il forte rischio che atti simili vengano fatti ancora e di più gravi. Sto valutando di mettere delle guardie in difesa del Palazzo Baronale per evitare che venga deturpato.”- ha dichiarato il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba, che è stato interpellato immediatamente dal Consigliere Borrelli.

“A nostro avviso di stratta senza dubbio di un atto vandalico. Il senso ed i sentimenti di appartenenza si dimostrano in altri modi, prendendosi cura del proprio territorio e dei suoi luoghi e monumenti storici, tutelandoli e difendendoli, non certo danneggiandoli ed imbrattandoli, questa è inciviltà e mancanza di rispetto. Se le persone che hanno compiuto questo grave gesto si sentono legate al territorio allora si facciano avanti, si pentano di ciò che hanno fatto e si rendano disponibili per ripristinare lo stato originario delle scale, prima che vengano individuate e punite severamente. Questi gesti noi non li tollereremo mai, bisogna mettersi in testa che i patrimoni artistici e storici sono dei tesori inestimabili ed abbiamo il dovere di preservarli per le generazioni future.”- hanno dichiarato il Consigliere Borrelli ed il conduttore radiofonico de “La Radiazza” Gianni Simioli.

Go to TOP